“Vogliamo spazi verdi più attrezzati nella nostra bella Taranto”

 

Le proposte avanzate dagli alunni della 3 C della scuola media "Giusti" al quartiere Tamburi
pubblicato il 23 Novembre 2021, 13:24
6 mins

Il ritorno ad una vita normale dopo aver vissuto a più riprese il lockdown ha generato in noi adolescenti il desiderio di ritrovare momenti di socializzazione negli spazi all’aperto.

Come classe 3C della “Galileo Galilei” abbiamo analizzato la situazione di tre importanti aree verdi messe a disposizione della cittadinanza di Taranto, per le quali abbiamo avanzato delle proposte per renderle maggiormente fruibili.

VILLA PERIPATO:

Questa villa dei primi del novecento, da sempre tra le aree verdi preferite dai tarantini per la sua posizione centrale, l’abbiamo trovata abbastanza trascurata rispetto al recente passato (poco illuminata di sera, giardinetti poco curati, sporca in diverse zone, specie quelle meno frequentate, spazi destinati agli animali non tenuti in buone condizioni).

PROPOSTE DI MIGLIORAMENTO:

Piantare nuove piante a alberi, adibire delle aree per i concerti all’aperto, aumentare il numero dei punti di ristoro all’interno dell’intera estensione della villa e in particolare dove c’è l’affaccio al mare, riservare aree per mamme con neonati, allestire una pista di pattinaggio, allestire un’area per svolgere attività di palestra all’aperto, maggiore utilizzo dell’arena all’aperto per ascoltare musica dal vivo o vedere rassegne di film per ragazzi, potenziamento dell’area giochi per bambini con i gonfiabili, area giochi per disabili, area dove poter fare yoga all’aperto, aumento del numero delle panchine, area bancarelle per la vendita di prodotti artigianali e souvenir, utilizzo di un trenino che faccia fare il giro di tutto il perimetro della villa, apertura di un varco per la passeggiata a mare dove una volta arrivati poter svolgere, con l’aiuto di esperti, attività di canoa e vela.

PARCO CIMINOpolmone verde più grande di Taranto che negli ultimi mesi è stato molto trascurato. Meriterebbe maggiore attenzione da parte dell’amministrazione comunale.

PROPOSTE DI MIGLIORAMENTO: chiediamo di migliorare le condizioni di fruizione della pineta del parco cimino, valorizzandolo maggiormente attraverso attività di  Bike Sharing ( postazione dove si possono prendere a noleggio delle biciclette per girare nel parco in percorsi appositamente dedicati),allestimento di un orto dove ognuno possa piantare quello che vuole e metterlo a disposizione dell’intera collettività, allestimento di chioschi –bar lungo tutto il perimetro del parco, attrezzare il parco di un’area per il tiro con l’arco, di una pista di pattinaggio a rotelle, attrezzare una zona del parco, quella centrale dove inizialmente c’era l’arena teatro, dove poter organizzare dei mercatini di souvenir e di artigianato locale, zona relax tra gli alberi con amache e musica rilassante in sottofondo, casette sugli alberi per attività didattiche per bambini, potenziamento dell’area pic-nic, allestimento di un’area dove poter svolgere lezioni all’aperto, area attrezzata per l’accoglienza dei cani, area giochi per disabili, area dedicata alle mamme con bebè, installazione di bagni pubblici.

Affinché tutte queste attività possano svolgersi in pace e tranquillità occorre istituire una postazione fissa di vigilanza a cura di organizzazioni di volontari coordinate dall’amministrazione comunale.

PARCO DEL MIRTO

Il parco del mirto, inaugurato appena dieci anni fa, versa da tempo in un grave stato di degrado: staccionate distrutte o completamente inesistenti, giochi rotti, panchine inutilizzabili, erba alta, piante e alberi bruciati a causa dei vari incendi che si sono succeduti in questi anni, l’ultimo quello dell’agosto di quest’anno. Vorremmo che fosse ridata vita a questo parco che ora si presenta come luogo triste e abbandonato.

PROPOSTE DI MIGLIORAMENTO:

La necessità di avere un posto fisso di vigilanza per tutto l’arco della giornata con utilizzo di più unità per perlustrare l’intero perimetro del parco oltre al potenziamento dell’illuminazione notturna.

Abbellire il parco con nuovi alberi, piante e fiori, allestire un’area dedicata agli animali domestici, ripristinare l’area giochi per bambini con particolare attenzione alla zona giochi per disabili, ripristinare le staccionate di legno, allestimento di campetto da calcio in erba, costruzione di un campo da basket, allestimento di casette baratto per i libri, utilizzo di un’arena all’aperto per poter ospitare concerti dal vivo, spettacoli o altre iniziative pubbliche, installazione di bagni pubblici.

CONCLUSIONE

Immaginiamo un giorno di poter, tutti assieme, poter condividere una bella escursione in questi parchi vedendo realizzate tutte le idee che abbiamo elencato e poter trascorrere giornate tranquille all’aria aperta come accade in tante città italiane ed europee. Cari amministratori ci potete dare ascolto? In che modo possiamo aiutarvi per poter rendere meglio accessibili questi parchi?

 

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)