Italcave Real Statte, resiste il tabù casalingo

 

Altra sconfitta interna per le joniche, questa volta 6-4 con il Granzette
pubblicato il 23 Novembre 2021, 15:47
5 mins

Non riesce ancora a sbloccarsi tra le mura amiche l’Italcave Real Statte, che dovrà provare a farlo nel 2022. L’ultima dell’anno solare davanti al caloroso pubblico del PalaCurtivecchi, si chiude col successo per 6-4 del Granzette. Occasione sprecata per le ragazze rossoblù, brave a recuperare e lottare, salvo commettere delle ingenuità che sono costate il terzo stop interno consecutivo.

Inizio shock per le rossoblu. Due minuti di gioco e Troiano, in contropiede, a tu per tu contro Margarito si lascia ipnotizzare. Poi Iturriaga dalla distanza prova la conclusione, il pallone subisce una serie di deviazioni, Margarito prova a sventare di piede, ma la sfera beffa l’estremo ionico. La risposta stattese al 4′: suola di Renata per Valeria, il portiere Ricottini devia in corner. Passano 3 minuti e Renata tenta il tiro a giro, sfera nuovamente deviata dall’estremo ospite. Sempre dalle parti di Da Rocha giungono i palloni più pericolosi: lo scarico per Troiano, al decimo, e la botta di quest’ultima vale il raddoppio. Al tramonto del minuto 13′ Mansueto, su un pallone recuperato, prova la conclusione dalla distanza, palo interno e gol.

La gara si riapre: Longato, in contropiede, spreca dalla sinistra tutta sola la palla del 3-1. Il match prende un andamento totalmente differente da qui sino alla prima parte della ripresa: tante occasioni per l’Italcave ma poca concretezza. Diciassette e trenta secondi: Renata scambia sulla destra con Valeria, cross deviato e Marangione sul secondo palo non ci arriva per centimetri. Azione seguente Renata recupera palla, salta il portiere e Buzignani salva sulla linea. Minuto 19′: Renata, servita da Margarito, di testa mette incredibilmente a lato.

Ripresa e, come detto, stesso canovaccio del finale di prima frazione. Il pareggio dell’Italcave giunge meritatamente al sesto: rilancio di Margarito, botta al volo di Renata per il 2-2. Ma è un altro episodio a far rigirare il match. Renata, infatti, commette fallo sulla linea dell’area di rigore e Iturriaga trasforma il 3-2. Palla a centrocampo e Renata tira forte dalla distanza, Ricottini è imprecisa e devia il pallone nella propria porta. Parità, ma l’Italcave sembra non riuscire a trovare la via del gol. Infatti al 7′ 43” Da Rocha, per la prima volta nella partita, fa perno su Violi e trova il gol del 4-3. Il sorpasso sarà decisivo perché Da Rocha serve Longato, bravissima Margarito a respingere, ma Da Rocha sfrutta il pallone vagante in area e sotto misura colpisce, 5-3. Renata al 13′ prova a riaprire la contesa, sfruttando un errore in fase di impostazione (5-4). E la stessa Renata, 3 minuti dopo, ha la palla del nuovo pareggio, servita dalla sinistra da Mansueto. Il suo tiro, però, viene deviato miracolosamente da Ricottini. Renata entra in area ma cincischia troppo col pallone che vien recuperato da Iturriaga che chiude la partita 6-4. Da segnalare, a un minuto dalla fine, il palo pieno a porta sguarnita di Valeria che non permette alle rossoblù di rientrare nuovamente in gara.

Questo il pensiero di Tony Marzella al termine della gara. “Ci dispiace per aver perso questa ennesima partita in casa. Stiamo peccando in fase offensiva. Noi sappiamo benissimo che la componente mentale è fondamentale: inseguire sempre e comunque è pesante, a lungo andare, sull’economia della partita. Dobbiamo migliorare la capacità realizzativa, bassissima rispetto alla occasioni create. Dobbiamo commettere meno errori in difesa. Dobbiamo lavorare veramente tanto. Tre concetti, questi ultimi, che abbiamo la necessità di assimilare nel più breve tempo possibile. Giocare adesso sempre fuori? Dispiace non aver regalato un successo ai nostri tifosi, il loro calore di queste settimane, dopo tanto tempo col palazzetto vuoto, meritava sicuramente maggiori gratificazioni. Mi dispiace tantissimo per loro. Ora pensiamo a lavorare e speriamo di tornare presto al successo con continuità.”

ITALCAVE REAL STATTE-GRANZETTE 4-6 (1-2 p.t.)

MARCATRICI: 2’32” p.t. Iturriaga (G), 10’28” Troiano (G), 13’45” Mansueto (S), 6′ s.t. Renatinha (S), 6’13” Iturriaga (G), 6’20” Renatinha (S), 7’47” Dayane (G), 8’55” Dayane (G), 13’15” Renatinha (S), 18′ Iturriaga (G)

 

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)