“Bildungsroman” nel teatro di Massafra

 

pubblicato il 10 Ottobre 2021, 17:41
5 mins

Entra nel vivo il progetto di Residenze Artistiche Artisti nei Territori “Bildungsroman” 2021, a cura del Teatro delle Forche (Ministero della Cultura / Regione Puglia).
Dall’11 al 18 ottobre, l’artista in Residenza nel Teatro Comunale di Massafra sarà l’ attore e regista Dario Lacitignola , con il suo progetto “L’amore inabitabile” .
Al centro del suo attraversamento artistico – la cui prima parte si è svolta nel mese di settembre – uno studio
sul testo della scrittrice e psicoterapeuta Donatella Caprioglio.

Un lavoro di ricerca che indaga la difficoltà delle relazioni sentimentali che, talvolta, si trasformano in
rapporti di dipendenza reciproca tanto da diventare tossici, soffocanti e fisicamente pericolosi.

La pièce teatrale analizza la relazione tra il sentimento di abitabilità di un rapporto e il legame con gli spazi
della relazione, ovvero le case, l’arredamento e il profondo senso dell’abitare e dell’abitarsi.

Aleggia tra le righe una domanda: “Si tratta di un viaggio introspettivo, di un’analisi sull’amicizia oppure è la
propria presa di coscienza che ci salva?”.

Lo studio si propone di completare l’analisi testuale in forma partecipata con pubblico, artisti e
drammaturgo, raccogliendo le considerazioni, frutto di esperienze personali, per poter arricchire la portata
realistica del testo e sperimentarne possibili forme di rappresentazione.

Sono previsti, infatti, incontri gratuiti e momenti di coinvolgimento di attrici, attori e spettatori e una
restituzione finale alla comunità del lavoro svolto.

Dario, Ubaldo Lacitignola, classe 1975, attore e regista di numerosi spettacoli, coltiva la passione per il
teatro dal 1985. Con il Gruppo Folletti e Folli, che ha fondato, si dedica anche alla promozione dell’arte del
teatro conducendo laboratori che coinvolgono ragazzi e non solo. Ha incontrato maestri come, Robert Mec
Neer, Peter Speedwell, Claudio Morganti, Danio Manfredini, Alessio Pizzech solo per citarne alcuni. Con il
maestro Carlo Formigoni, considerato il padre del teatro ragazzi in Italia, collabora dal 2012. Convinto che
“l’attore è in ognuno di noi”, predilige testi di autori con un forte impatto sociale.

Il progetto di Residenze Artistiche Artisti nei Territori “Bildungsroman” 2021, a cura del Teatro delle Forche,
è iniziato a luglio e si concluderà a dicembre e comprende: quattro attraversamenti artistici, spettacoli
teatrali, incontri con la comunità di spettatori e attività formative sul territorio.

A fine settembre, l’artista in Residenza a Massafra è stata la danzatrice e coreografa Barbara Altissimo , con
il progetto “Cantieritalia” , prima fase del “ProgettoItalia” a cura dell’associazione LiberamenteUnico, di cui è
direttrice artistica.

Un progetto di studio e ricerca sul tema “Italia”, un viaggio trasversale e multigenerazionale lungo la
penisola, con tappe in diverse regioni, nella diversità del nostro essere italiani. Un percorso di ricerca volto
ad indagare la peculiarità del nostro essere italiani, i pregiudizi, i luoghi comuni, la noncuranza che talvolta
riserviamo alla nostra Terra/nazione, ma anche il senso di appartenenza, le capacità, le competenze,
l’ingegnosità, il protagonismo, che ogni cittadino italiano possiede.

Sono stati organizzati incontri con il pubblico della Residenza, nella splendida cornice dell’ex chiesa di
Sant’Agostino, per raccogliere e scambiare esperienze, pensieri e riflessioni capaci di lasciare tracce per una
futura produzione artistica.

La Residenza di Massafra sarà “attraversata” inoltre dagli artisti: Paolo Bellomo (drammaturgo) con Georgia
Azoulay (regista) tra la fine di ottobre e gli inizi di novembre con il progetto “BAGP” ; Paola Di Mitri ( regista,
autrice e performer di teatro e di cinema ) con il progetto “ VITA AMORE MORTE E RIVOLUZIONE ” nella
prima metà di dicembre.

In programma, nel mese di novembre, anche quattro spettacoli di compagnie pugliesi appartenenti alla rete
regionale “Le vie dei teatri”: il 16 novembre, “Non tutti sanno che …” di ResExtensa Dance Company; il 24​
novembre, “Se potessi volare” di TerramMare Teatro; il 30 novembre “Medea, Desír” di Astragali Teatro; il 5
dicembre “L’occasione” della Compagnia Diaghilev.

Per maggiori informazioni: www.teatrodelleforche.com ; [email protected] ; 0998801932.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)