Wedding, un sogno che riparte dalla Puglia

 

Iniziativa è patrocinata da Confcommercio Taranto: dal 7 al 10 ottobre presso il Centro Fieristico “Ortolini” di Martina Franca si svolgerà l’ottava edizione dell’evento APULIASPOSI, dedicato al mondo del matrimonio
pubblicato il 06 Ottobre 2021, 18:22
2 mins

Dal 7 al 10 ottobre presso il Centro Fieristico “Ortolini” di Martina Franca si svolgerà l’ottava edizione dell’evento APULIASPOSI, dedicato al mondo del matrimonio.

L’iniziativa è patrocinata da Confcommercio Taranto, che proprio durante i mesi più bui della pandemia ha curato la nascita di una nuova categoria dedicata alla filiera del Wedding, svolgendo una efficace azione sindacale che ha permesso al settore di ripartire in sicurezza.

La categoria Wedding Confcommercio Taranto sarà presente all’evento con un suo spazio e curerà due momenti di confronto che vedranno la partecipazione di esperti, operatori del settore e rappresentanti delle istituzioni.

Il 7 ottobre, in concomitanza con l’inaugurazione della fiera, a partire dalle 17:30 avrà luogo il dibattito dal titolo “Effetto Covid sulla filiera del Wedding: le tappe per la ripartenza”, con la partecipazione dell’assessore Regionale alla Sanità Pier Luigi Lopalco, di Leonardo Giangrande (Presidente Confcommercio Taranto), Enea Fanelli (Presidente di Confcommercio Wedding Taranto) e Pier Angelo Argentieri (Presidente Federalberghi Brindisi) in cui si ripercorreranno le tappe che hanno portato all’adozione del protocollo anti Covid-19 per la ripartenza del settore. Modera il Direttore di Confcommercio Taranto Tullio Mancino.

L’8 ottobre, alla stessa ora, il Presidente della Categoria Wedding Confcommercio Taranto Enea Fanelli, l’Assessore al Turismo del Comune di Martina Franca Gianfranco Palmisano e la Presidente dell’Associazione Wedding Planner Puglia Giulia Molinari, si confronteranno, accompagnati da Silvia Gravili esperta in Marketing e Destination Management, sulle prospettive di sviluppo del settore e sull’appeal della Valle d’Itria come best destination scelta da sposi provenienti da tutte le parti del mondo. “Una importante occasione per tracciare il bilancio dei questi mesi di ripartenza e comprendere insieme, in che modo migliorare l’offerta – ha affermato Fanelli, secondo cui – la crescita esponenziale dei flussi turistici registrati quest’anno dalla Puglia, deve tenere conto del contributo della filiera del Wedding, che necessita di una regolamentazione specifica (basti pensare che le Wedding Planner non hanno un proprio codice ateco di riferimento) e di supporto in termini di incentivi in termini di sviluppo, formazione e innovazione da parte degli enti preposti”.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)