Taranto punta sul futuro del digitale con la prima edizione del TAWAVE

 

Incontri e workshop con i più affermati professionisti italiani dell’innovazione
pubblicato il 25 Settembre 2021, 09:33
4 mins

Oggi, sabato 25, s’inaugura a Taranto la prima edizione di “TAWAVE: Sostenibilità digitale e società data driven”, evento organizzato dall’associazione di promozione sociale surfHers in collaborazione con Sabanet – Main Partner – e lo studio Pirola Pennuto Zei & Associati. L’evento gode, inoltre, del patrocinio del Comune di Taranto e dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.
L’organizzazione dell’iniziativa, che verosimilmente verrà riproposta annualmente per incentivare il dibattito tra imprenditori, professionisti e istituzioni del meridione sul tema dell’innovazione, in occasione dell’edizione inaugurale ha ritenuto di affrontare uno dei temi di maggiore attualità a livello nazionale e internazionale: la digitalizzazione delle imprese e le politiche di responsabilità sociale.
L’evento si pone, infatti, l’ambizioso obiettivo di approfondire, per la prima volta in Italia, il complesso rapporto tra innovazione tecnologica e sostenibilità e di fornire una panoramica sulle principali soluzioni che le imprese sono chiamate ad implementare al fine, da una parte, di digitalizzare la propria attività e, dall’altra, di includere tra i propri obiettivi di business l’attenzione all’ambiente e al sociale.
“L’obiettivo che vogliamo raggiungere attraverso questo evento – commenta Fabrizio Manzulli, assessore allo Sviluppo Economico al Comune di Taranto – è quello di creare sul territorio una sinergia di interessi comuni tra aziende, professionisti, imprenditori e studenti interessati al mondo digital. L’enfasi sull’innovazione e sull’imprenditorialità costituisce un punto fondamentale nella nostra analisi economica”.

DESTINATARI DEL TAWAWE

L’evento si rivolge ad imprese, professionisti, lavoratori free-lance e studenti.​ Al fine di assicurare un ampio e proficuo confronto sui temi oggetto di discussione, l’organizzazione ha coinvolto numerosi professionisti dell’innovazione, provenienti da molte parti d’Italia, che
proprio nella città dei due mari racconteranno le loro esperienze.
L’evento sarà avviato alle ore 15.00 con un workshop gratuito: “Lightning Decision Jam: il meglio dei processi di problem-solving del mondo”, tenuto da Andrea Romoli, autore presso StartupItalia, Event and Workshop Organizer, Digital Connector.
A paritre dalle 16.30 e fino alle 20.30 seguiranno una serie di interventi, strutturati in maniera tale da coinvolgere attivamente i partecipanti presenti in sala, a cui prenderanno parte: Gianfranco Zizzo, CEO di Sabanet;  Armando Reale, Direttore commerciale Sabanet; Marco Belardi, consulente direzione delle Politiche Industriali presso il Ministero dello Sviluppo Economico e presidente della commissione tecnica UNI CT 519 “Tecnologie Abilitanti per Industry 4.0”; Antonio Poggi, COO di Visokio (azienda inglese che si occupa di Business Intelligence e Data Analytics); Cosimo Palmisano, imprenditore digitale, TEDx Speaker, esperto di Intelligenza Artificiale; Mattia Salerno, IT e Data Protection Lawyer e Senior Associate di Pirola Pennuto Zei; Giovanni Liotta , Senior Associate Pirola Pennuto Zei – Dottore Commercialista e Revisore Contabile con expertise in materia di Sostenibilità e Terzo Settore; Giuseppe Desolda, docente di Programmazione per il Web presso il CdS Informatica e Comunicazione Digitale dell’Università degli studi di Bari “Aldo Moro”; Vittoria Cinzia Cardone, Innovation Manager; Lara D’Argento, Growth Mentor, si occupa di innovazione culturale con esperienza in progetti sia ROI-oriented, sia SROI-oriented; Giuseppe Sanseverino, professore di Diritto Amministrativo presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”; Lino Fornaro, Senior Security Consultant.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)