Ecco la seconda edizione dei Taranto Port Days

 

Il Porto si apre alla città con una serie di iniziative culturali, sportive e musicali
pubblicato il 25 Settembre 2021, 18:27
4 mins

È ai nastri di partenza la seconda edizione dei Taranto Port Days. La manifestazione, che per quattro giorni aprirà alla cittadinanza i cancelli del Porto, è stata presentata presso il terminal di Taranto Cruise Port, struttura che provvisoriamente accoglie i passeggeri che sbarcano a Taranto in attesa che sia terminato l’edificio “Falanto” che segnerà una nuova epoca per il porto ionico.

Quattro giorni di eventi

Il cartellone della manifestazione occupa i primi quattro giorni di ottobre e si presenta fittissimo di eventi di vario genere. Senza snocciolare in dettaglio tutto il calendario (che riportiamo in fondo alla pagina), ci limitiamo a sottolineare l’estrema varietà di appuntamenti e contenuti, pensati per vari palati. Si va dalla presentazione di libri (tre nelle prime tre giornate) agli eventi sportivi in mare, dalle rappresentazioni teatrali ai concerti live. Il tutto senza dimenticare ovviamente workshop e tavole rotonde dedicate ai professionisti del mare. Di particolare richiamo per il pubblico saranno sicuramente i due live di Little Pieces of Marmelade (1 ottobre) e Vince Pastano (3 ottobre). Questi saranno anche gli unici eventi del cartellone per i quali sarà richiesto un biglietto di ingresso. I simbolici 4 euro (prevendita esclusa) andranno in beneficienza all’associazione S.I.M.B.A. Tutti gli altri appuntamenti saranno gratuiti, comprese le visite guidate del porto, via mare e via terra, che si svolgeranno durante le intere giornate del 2 e 3 ottobre, consentendo ai non addetti ai lavori di scoprire qualcosa in più del mondo portuale

Particolare attenzione, come rivendicato dagli organizzatori, è stata posta anche al tema della parità di genere. Tanto nelle competizioni sportive (con la “regata in rosa”) quanto negli eventi culturali (la tavola rotonda “Women in transport” e il “Pink Tank: Prospettive al femminile per lo sviluppo sostenibile del settore dei trasporti oltre gli stereotipi di genere”) si porrà il focus sul ruolo delle donne in un contesto come quello portuale tradizionalmente ritenuto appannaggio dei soli uomini.

Una macchina organizzativa complessa

Alla conferenza stampa di presentazione, il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Sergio Prete ha sottolineato la complessità della macchina organizzativa, che coinvolge un grande numero di enti ed associazioni. Ruolo fondamentale avranno Jonian Dolphin Conservation e AFO6 che, parola del presidente di AFO6 Gianni Raimondi, hanno curato rispettivamente la parte “di mare” e la parte “di terra” della rassegna.

L’aspetto sottolineato e rivendicato maggiormente da tutti gli attori istituzionali è stata la volontà di inaugurare una nuova e definitiva stagione di sinergia e mutua connessione fra città e porto, essenziale per il futuro di una città come Taranto per troppo tempo ripiegata su sé stessa e totalmente ignara della risorsa mare.

I Port Days, in questo senso, vogliono e possono rappresentare un piccolissimo punto di partenza verso un futuro realmente differente.

 

Per approfondire la vita del Porto, leggi tutte le puntate del viaggio fra le professioni del porto curato da Christiano Spagoletti:

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)