Taranto beffato al 95′ a Pagani

 

Saraniti non basta. Primo kappaò per i rossoblù
pubblicato il 19 Settembre 2021, 17:16
3 mins

Un gol del “vecchietto” Piovaccari (39 anni), quasi allo scadere del tempo di recupero, infligge al Taranto una sconfitta del tutto immeritata.

Peccato perché la squadra di Laterza dopo esser passata in svantaggio nel primo tempo, è riuscita nella ripresa a pareggiare subito i conti e successivamente ha anche avuto a disposizione il colpo per mettere kappaò la Paganese.

PRIMO TEMPO

Confermata per dieci-undicesimi la formazione che aveva battuto il Palermo, eccezion fatta per l’infortunato Versienti , sostituito da Santarpia, il Taranto nel primo tempo patisce l’intraprendenza della Paganese che riesce a dare molta profondità al proprio gioco.

Sono i rossoblù però a rendersi pericolosi nella prima metà del tempo, al minuto 14 con un tiro dagli oltre trenta metri di Marsili deviato in angolo dal portiere di casa.La Paganese  al minuto 20 colpisce la traversa con un calcio piazzato di Firenze . Al minuto 29 un bel sinistro al volo di Giovinco dentro l’area di rigore anche se in posizione defilata, termina di poco alto sulla traversa.

Al minuto 36 doppia occasione per passare in vantaggio della Paganese. Cretella colpisce la traversa con un tiro dal limite dell’area, sulla respinta si avventa Zanini che spara la palla sull’esterno della rete. Il match è bello scoppiettante ed al minuto 45 i padroni di casa passano in vantaggio con Firenze che batte Chiorra con una deviazione sotto porta. Due minuti dopo il Taranto ha immediatamente l’occasione per pareggiare con Saraniti ma la sua conclusione termina sull’esterno della rete.

SECONDO TEMPO

Il Taranto rientra in campo determinato a trovare subito il pareggio. Laterza inserisce un attaccante (Italeng) per un centrocampista (Labriola). Gol del pari che arriva al minuto 54 con Saraniti, letale come un cobra in area di rigore, abile a capitalizzare una corta respinta della difesa campana facendo partire una conclusione repentina che termina in fondo alla rete. Al minuto 69 Laterza pensa a gestire il pari con un doppio cambio (fuori Bellocq e Saraniti, dentro Diaby e Civilleri). La partita di Diaby termina dopo una manciata di minuti, costretto al cambio a causa di un violento scontro di gioco con un avversario. Una brutta botta al ginocchio lo costringe a lasciare il cambio quasi in lacrime. Al suo posto Cannavaro. Il Taranto sembra poter gestire la partita e anzi sfiora il raddoppio con una conclusione ravvicinata di Marsili che trova pronta alla parata Baiocco, sulla respinta non è brava ad approfittarne Italeng.

La beffa per i rossoblù arriva al minuto 95. La Paganese aziona un contropiede che mette nelle condizioni un indisturbato Piovaccari ricevere palla, stopparla e piazzarla con un destro chirurgico in fondo alla porta del Taranto. Non c’è tempo per altro. La Paganese si porta via i tre punti.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)