Gli scatti della “New Wave” in mostra

 

Il Medimex si apre con "Pictures of You" al Castello Aragonese
pubblicato il 15 Settembre 2021, 22:40
3 mins

“Pictures of you” è il titolo della mostra fotografica inaugurata al Castello Aragonese che ha dato ufficialmente il via all’edizione 2021 del Medimex International Festival &Music Conference.

smart

Racconta in oltre 60 scatti l’epopea musicale vissuta da Taranto e Bari negli anni ’80 allorquando si ospitarono una serie di band inglesi come Cure, Simple Minds, New Order, Bauhaus, Ultravox, tanto per citarne alcune, che allora cavalcarono la novità musicale di quegli anni: la New Wave. Non solo, vengono catturati dei momenti sul palco anche di altri mostri sacri della musica internazionale comec Lou Reed dei Velvet Underground, David Byrne dei Talking Heads o David Sylvian dei Japan.

“Pictures of you” è anche il titolo di una canzone dei Cure, gruppo dark wave che si esibì allo stadio delle Vittorie di Bari in un memorabile concerto nel giugno del 1989.

“Eravamo riuniti per dare un titolo alla mostra e ad un certo punto Cesare Veronico (patron del Medimex) con il suo classico accento barese disse: uagliò è facile, non ci dobbiamo sforzare più di tanto, Pictures of You, niente di meglio…”, racconta Franzi Baroni, uno degli autori degli scatti dei concerti di quegli indimenticabili anni assieme ad Arturo Russo, Roberto Pastore ma soprattutto all’amico di sempre Marcello Nitti, con il quale ha condiviso tra il 1982 ed il 1987 l’organizzazione di quegli incredibili live al Tursport di San Vito.

“Quaranta anni fa non avrei mai immaginato che le nostre fotografie potessero far parte di una rassegna simile. Eravamo dei ventenni inconsapevoli di quello che stavamo realizzando e del fatto che probabilmente stavamo scrivendo una pagina importante della storia degli eventi musicali in Puglia” – ha affermato proprio Marcello Nitti il quale nel 2007, assieme a Giuseppe Basile, scrisse un libro su quegli anni dal titolo “ ’80, New Sound, New Wave “.

smart

“Quei concerti riscossero un enorme successo di pubblico. Vi parteciparono folle entusiaste di giovani che riempirono come un uovo il Tursport. Ricordo che per i Simple Minds ci furono almeno 3500 spettatori così come rammento le colonne di auto in fila da Taranto verso San Vito. Non si registrò, per fortuna, alcun incidente. Tutto filò liscio ma noi dell’organizzazione ne abbiamo passate di notti insonnia. In fondo  eravamo dei ventenni…” – spiega, con degli occhi che tradiscono una tangibile emozione, Nico Traversa, il quale a quei tempi si occupava della logistica al Tursport.

“Pictures of You” potrebbe diventare mostra itinerante in giro per l’Italia (soprattutto Roma, Bologna, Firenze e Milano, le piazze più toccate negli anni ’80 da eventi musicali internazionali) per far sapere che anche dalla provincia meridionale di Taranto partivano degli impulsi musicali di ampio respiro.

 

 

 

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)