In “affidamento” continuava a spacciare: ora va in carcere

 

pubblicato il 14 Settembre 2021, 15:00
58 secs

Il personale della Squadra Mobile di Taranto ha eseguito, nei confronti di un pregiudicato tarantino di 48 anni, un decreto di sospensione alla misura alternativa dell’affidamento in prova che ha così disposto il prosieguo della pena in carcere.
Il 48enne, pur essendo sottoposto ad una misura di polizia, aveva avviato una fiorente attività di spaccio nella sua zona, il Quartiere Tamburi.
I Falchi della Squadra Mobile riuscirono a scoprire la sua illecita attività, procedendo alla perquisizione di un box in uso al “pusher”, recuperando una consistente quantità di dosi di cocaina, oltre a tutto il materiale necessario per il confezionamento della droga.
L’uomo è stato pertanto rintracciato e dopo le formalità di rito accompagnato in carcere.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)