Taranto sarà “raccontata” al mondo dai giovani cineasti del “Cinemadamare Itinerant Campus”

 

pubblicato il 13 Settembre 2021, 15:56
5 mins

Una cinquantina di giovani cineasti provenienti da ogni parte del mondo da oggi  saranno in giro con le proprie videocamere per vie e vicoli di Taranto per filmarla e poi “raccontarla”, alla luce delle proprie sensibilità. La bellissima esperienza coinvolgerà anche numerosi giovani tarantini che aiuteranno le giovani promesse della macchina da presa in questo viaggio nei vari aspetti della vita quotidiana, illustrando loro storia e tradizioni locali. Tutto ciò, nell’ambito della 19.ma edizione di “Cinemadamare Itinerant Campus“, che farà tappa a Taranto fino a domenica 19; l’iniziativa si svolge col patrocinio di Comune-Assessorato al turismo e sviluppo economico e in collaborazione con la parrocchia della basilica cattedrale.

Programma e modalità del grande raduno di film-makers, sviluppatosi attraverso accordi con università e scuole di cinema di ogni continente, sono stati presentati stamane a palazzo di città con la traduzione in inglese dei vari interventi da parte di una giovane e graziosa interprete.

Il saluto iniziale è stato porto dal direttore di Cinemadamare, Franco Rina, il quale, originario di Nova Siri, ha raccontato del suo primo impatto, verso la fine degli anni sessanta, con la nostra città e in particolare con la rada di Mar Grande affollata di navi di ogni nazione, che gli sembrò il segno di una grande apertura di mentalità e alle culture del mondo. “Perciò con emozione – ha detto – ritorno a Taranto, con l’auspicio che i giovani cineasti sappiano ben raccontarla, magari con le stesse sensazioni di meraviglia da me vissute allora”.

Dal canto suo, il vice sindaco Fabiano Marti, si è dichiarato felice del poter ospitare in città questa tappa del “Cinemadamare Itinerant Campus”, occasione preziosa per farla conoscere al mondo; egli ha riferito di attendere con ansia i risultati delle videoriprese, “che senz’altro riusciranno a cogliere la bellezza degli scorci tarantini che spesso sfugge anche a chi ci vive».

L’aspetto del processo di integrazione di esperienze tra i videomakers e i giovani tarantini che li supporteranno costituirà un prezioso tassello del processo di rigenerazione urbana in corso. E’ quanto ha sostenuto l’assessore comunale al Turismo e allo Sviluppo economico Fabrizio Manzulli, il quale si è dichiarato certo che tale esperienza potrà contribuire ad accrescere quella creatività nell’ambito culturale locale assopitasi a causa dell’industrializzazione. L’assessore ha infine auspicato che al termine di questa settimana qualche giovane tarantino con la passione della macchina da presa possa unirsi alla carovana di Cinemadamare al fine di sviluppare il proprio talento.

Infine è intervenuto il parroco della basilica cattedrale don Emanuele Ferro, il quale ha riferito i giovani partecipanti alla tappa tarantina del campus itinerante del campus itinerante saranno ospitati nelle strutture parrocchiali dell’oratorio di San Giuseppe, in via Garibaldi. Don Emanuele ha evidenziato della Città vecchia lo sterminato patrimonio storico-culturale; ben si presta a essere raccontato è anche l’aspetto devozionale nell’Isola (in questi giorni sono in corso i festeggiamenti in onore della Beata Vergine Addolorata), Il parroco ha sollecitato i cineasti a chiedere senza timore l’aiuto per ogni necessità agli abitanti dei vicoli, che conservano uno spiccato senso di accoglienza. Dopo aver scherzosamente invitato (per chi ne avrà voglia) a un rinfrescante tuffo nelle acque di Mar Piccolo dalla passerella in via Garibaldi e a una bella partita a pallone con i giovani dell’oratorio, ha annunciato la grande cena con specialità locali che sarà offerta venerdì sera negli spazi del campetto della San Giuseppe.

Infine da giovedì 16 a sabato 18 settembre alle ore 21 i tarantini potranno assistere alla proiezione gratuita di film da sala cinematografica in vico De Valeris, dietro la chiesa di San Giuseppe; domenica 19,invece, saranno proposti tutti i film girati a Taranto dai filmmaker di Cinemadamare, con la premiazione dei più belli.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)