Goduria Taranto, Palermo ko

 

Dopo tre giornate i rossoblù sono primi in classifica
pubblicato il 11 Settembre 2021, 19:32
5 mins

Il Taranto si prende i tre punti  battendo 3-1 il Palermo, una delle squadre più accreditate della Lega Pro. Lo fa allo Iacovone, davanti a circa 4300 spettatori, con grande merito. Un successo frutto di una prestazione sontuosa dal punto di vista tattico che ha esaltato le qualità tecniche di Giovinco, il giocatore dotato di maggior estro, una vera spina nel fianco nella distratta difesa rosanero.

Mister Laterza rispetto alle due precedenti uscite nel suo 4-3-3- mette in campo una formazione più solida e scafata. Fuori per infortunio Longo e per scelta tecnica due under, il difensore destro Tomassini ed il mediano Diaby e dentro gli esperti Riccardi (in difesa) e Bellocq (a centrocampo) più il giovane e versatile Labriola, nella zona nevralgica del rettangolo di gioco. Inoltre Giovinco gioca a sinistra, mentre Versienti a destra del versante di attacco.

PRIMO TEMPO

Il Taranto entra in campo molto aggressivo sia dal punto di vista tattico (pressing alto) che del fervore agonistico. Per venti minuti mette in grossa difficoltà il Palermo e riesce a trovare il meritato vantaggio.

Al minuto 3 tiro a giro dal vertice sinistro dell’area di rigore di Giovinco che termina tra le braccia del portiere ospite. Al minuto 10 sempre dalla sinistra parte una punizioe-cross di Marsili che costringe all’angolo il numero 1 del Palermo, Pelagotti. Al minuto 11 la pressione del Taranto si concretizza in gol. Punizione dalla trequarti destra dello specialista Marsili che pesca in area di rigore Saraniti. L’ex di turno, palermitano doc, impatta bene il pallone che nella sua traiettoria trova la deviazione del giocatore del Palermo Lancini e termina in rete. L’attaccante rossoblù nell’esultanza va a cercare il suo allenatore Laterza e lo abbraccia.

Lo stesso Lancini, in evidente difficoltà, due minuti dopo si prende un giallo per aver fermato fallosamente Giovinco, lanciato in portta, ai limiti dell’area di rigore. Sulla conseguente punizione lo stesso fantasista rossoblù, con un tiro di destro che scavalca la barriera, fa tremare la traversa.

Dalla metà tempo in poi è il Palermo che piano piano conquista terreno e prova, in maniera per la verità disordinata, a trovare il pareggio. L’unica occasione di rilievo arriva al minuto 42 con un cross di Giron dalla sinistra che trova il colpo di testa, da ottima posizione, dell’indisturbato Soleri. La palla termina, però, distante dalla porta difesa da Chiorra.

SECONDO TEMPO

Il Taranto trova quasi subito il raddoppio, sempre sugli sviluppi di un calcio da fermo. Al minuto 53 capitan Marsili batte un calcio d’angolo dalla destra, sponda di testa di Zullo che trova il compagno di reparto difensivo Benassai, più lesto dei giocatori rosanero a mettere la palla in rete nell’area piccola. Lo Iacovone esplode.

Al minuto 61 il Palermo accorcia, un po’ a sorpresa, le distanze. Un tiro cross d’esterno, da posizione laterale destra dell’area di rigore del Taranto, di Almici beffa sul suo palo il portiere jonico Chiorra che intercetta la sfera ma non può impedire che termini in fondo alla rete.

La partita aumenta di intensità, il Taranto gioca di rimessa ed al minuto 63 si presenta da solo in area di rigore palermitana ma la sua conclusione viene intercettata da un difensore rosanero in recupero. Laterza si accorge di aver bisogno di un po’ più di forza fisica e agonismo ed inserisce al minuto 70 contemporaneamente Diaby e Italeng per Labriola e Saraniti.

Al minuto 79 Lancini conclude la sua serata nera rimediando il secondo cartellino giallo commettendo fallo su Diaby impegnato in una pericolosa ripartenza sulla linea di metà campo. Palermo in dieci e gara definitivamente compromessa per i siciliani. Anzi il Taranto mette la vittoria in cassaforte al minuto 88 con Diaby che in area di rigore, riceve palla da Santarpia, e scarica un potente esterno destro nella porta del Palermo.Dopo tre giornate il Taranto si ritrova con sette punti in classifica e sogna…

IL COMMENTO DEL MISTER

“Una bella vittoria, i miei ragazzi hanno disputata una grande partita, hanno fatto bene entrambe le fasi. Un successo che ci fa fare un ulteriore salto di qualità, Grazie ai nostri tifosi che ci hanno sostenuto” – ha dichiarato ai microfoni di Eleven Spor, l’allenatore rossoblù Giuseppe Laterza.

 

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)