Godiamoci il “match of the week”

 

Allo Iacovone arriva il Palermo dopo circa 30 anni
pubblicato il 11 Settembre 2021, 09:11
2 mins

“E’ il mio primo anno nei professionisti e me lo sto godendo nel miglior modo possibile. Ringrazio il direttore e la società che anche quest’anno mi hanno dato la possibilità di allenare un gruppo molto professionale e io, insieme ai ragazzi, ce la sto mettendo tutta per costruire qualcosa di importante”.

Lo spirito dell’allenatore del Taranto, Giuseppe Laterza,alla vigilia di una partita tutta da vivere, questa sera alle 17.30 allo Iacovone, è un pò quello che deve permeare tutto l’ambiente rossoblù. Mettere da parte il passato, certe criticità del presente (passare dalla serie D alla Lega Pro è un bel salto per tutti ed in tutti i settori) e pensare solo a godersi quello che il futuro prossimo, molto prossimo, può regalare.

Tra Taranto e Palermo sono 21 i precedenti in terra jonica: cinque successi dei padroni di casa, sei degli ospiti e dieci pareggi. L’ultima sfida risale al campionato di Serie B 1991/1992, con il Taranto che vinse 1-0 grazie all’autorete di Centofanti.

I siciliani (4 punti in classifica come i rossoblù) dopo l’esordio vincente contro il Latina, nel derby siciliano contro il Messina, hanno colto un pareggio.

“Affrontiamo una squadra dai valori tecnici alti, costruita bene e con ottime individualità. Sarà una gara difficile, complicata ma anche entusiasmante” dice Laterza nel pre-partita – “Arriviamo bene a questo impegno, con un’altra settimana di lavoro in più nelle gambe e affronteremo il Palermo nel miglior modo possibile”.

” E’ una gara che dal punto di vista delle individualità ci porterà a credere di più in noi stessi. La piazza sta dimostrando entusiasmo e noi in campo daremo il massimo”.

Il neo-acquisto Pacilli figura già nella lista dei convocati, dove, oltre ai già noti Guastamacchia e Falcone, non c’è Longo. Il Taranto. Saraniti, palermitano doc è l’ex di turno.Il centrocampista argentino Bellocq, decisivo con un assist nella vittoria esterna di Campobasso, potrebbe trovare posto nell’undici titolare.

Il Palermo ha convocato venti giocatori per il match, recuperando l’esterno Valente ma dovendo fare a meno degli infortunati Accardi e Peretti, e dello squalificato Buttaro.Probabile schieramento tattico 3-4-2-1.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)