Ex Ilva, azienda incontra sindacati su impianti e criticità

 

Presentato nuovo responsabile delle relazioni industriali del sito di Taranto, Pietro Golini. Si è discusso anche di interventi manutentivi e assetti di marcia
pubblicato il 01 Settembre 2021, 16:08
2 mins

Quest’oggi l’azienda Acciaierie d’Italia ha convocato le organizzazioni sindacali Fim, Fiom e Uilm per la presentazione ufficiale del nuovo responsabile delle relazioni industriali del sito di Taranto, Pietro Golini.

Fim, Fiom e Uilm hanno “sin da subito evidenziato le criticità presenti in fabbrica, a partire dalla gestione unilaterale della cassa integrazione e dell’assenza di un piano industriale e ambientale che rilanci il sito produttivo di Taranto. Infatti, l’azienda ha comunicato che nei prossimi giorni avvieranno la procedura di cassa integrazione ordinaria al termine della CIGO causale emergenza Covid-19“.

Le organizzazioni sindacali hanno ribadito “la necessità di un intervento governativo per affrontare una discussione di merito sul piano industriale e su un ammortizzatore sociale speciale che possa dare risposte e soprattutto una prospettiva certa per migliaia di lavoratori che da anni subiscono la cassa integrazione. Inoltre, Fim, Fiom e Uilm hanno chiesto i futuri assetti produttivi e ripartenze di impianti attualmente fermi dello stabilimento siderurgico di Taranto”.

L’azienda ha illustrato anche gli interventi manutentivi su alcuni impianti attualmente fermi, nella fattispecie il reparto TNA/1 e area Tubifici.

In merito agli assetti di marcia le novità riguarderanno alcuni reparti: LAF – Zincatura 1 attualmente in marcia e Zincatura 2 in ripartenza nei prossimi giorni; il PLA/2 avrà una continuità produttiva fino al termine del 2021, salvo 2 settimane di fermo produttivo, mentre il reparto ERW attualmente lavora a 5 turni ed entro fino settembre passerà a 10 turni per proseguire fino a fine anno.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)