Le sfide oncologiche nell’era Covid

 

Seconda conferenza italo-russa a Taranto, dal 2 al 4 settembre
pubblicato il 27 Agosto 2021, 18:00
56 secs

“Le sfide oncologiche nell’era Covid” è il titolo della seconda conferenza italo-russa che si terrà dal 2 al 4 settembre 2021 a Taranto, presso la Sala degli Specchi di Palazzo di Città. L’inaugurazione dell’evento si svolgerà presso il Castello Aragonese alle ore 10 di giovedì 2 settembre.

Presidenti dell’evento formativo sono il Dott. Salvatore Pisconti, direttore dell’Oncologia del SS. Annunziata di Taranto, e il Dott. Giammarco Surico, direttore dell’Oncoematologia dell’Ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti. Interverranno, tra gli altri, alla presentazione il presidente della Regione Puglia Emiliano, il direttore generale AReSS Gorgoni, il rettore dell’Università di Bari Bronzini e il presidente della Scuola di Medicina Gesualdo e il direttore generale di Asl Taranto Rossi.

Nel corso delle tre giornate, si discuterà su temi multidisciplinari: dai tumori ginecologici ai tumori gastrointestinali e del colon retto, al cancro della mammella e sul tumore del polmone. Saranno consegnati 3 premi alla carriera ai professori Teresio Avitabile di Catania, Giuseppe Colucci di Bari e Antonio Giordano di Philadelphia.

La sanità tarantina conferma così la centralità del Polo Oncologico e la solidità della rete instaurata con l’Università di Bari e le altre eccellenze sanitarie regionali nel campo della ricerca oncologica. L’evento formativo, è aperto a titolo gratuito a 80 operatori sanitari con conseguimento di 18 crediti ECM, è organizzato in collaborazione con GOIM (Gruppo Oncologico dell’Italia Meridionale) e con l’Associazione Verso Est di Partenariato Internazionale Italia-Russia.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)