Parcheggio (e bar) abusivo, sequestro a San Vito

 

pubblicato il 26 Agosto 2021, 10:30
2 mins

E’ stato eseguito in questo finale di stagione estiva a San Vito (Taranto) il sequestro di un parcheggio abusivo di autovetture e motocicli, su un terreno accatastato per uso seminativo ed esteso per 5 mila metri quadri in assenza di qualsivoglia autorizzazione amministrativa nonché in spregio ai vincoli paesaggistici ed idrogeologici sussistenti per quell’area.

All’interno del parcheggio, hanno rilevato i militari Guardia Di Finanza di Taranto, una struttura ombreggiante, realizzata con tubi di acciaio, risultata rudimentale e con evidenti tracce di ruggine, con potenziale pericolo per l’incolumità dei bagnanti, i quali dovevano necessariamente attraversarla per raggiungere il mare.

A pochi metri dalla spiaggia un rimorchio utilizzato per la somministrazione di alimenti e bevande, autorizzato solo per la vendita in forma itinerante ma che in realtà era diventato un vero e proprio “beach bar” che accoglieva nelle notti estive la movida tarantina in forma stabile con tavolini, sedie, luci e musica, in assenza delle autorizzazioni amministrative, di pubblica sicurezza e senza l’adozione di alcuna forma di prevenzione idonea a contrastare la diffusione epidemiologica da Covid-19.

L’area ed il rimorchio sono stati sottoposti a sequestro preventivo. Il gestore del parcheggio ed il titolare del “beach bar” sono stati entrambi denunziati all’Autorità Giudiziaria; l’uno per violazioni alle norme in materia di ambiente, di edilizia e di vincoli paesaggistici, l’altro per aver violato l’intimazione di chiusura dell’attività, già impostagli nel pomeriggio della stessa giornata dai Finanzieri della 2a Compagnia.

 

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Un Commento a: Parcheggio (e bar) abusivo, sequestro a San Vito

  1. Beppe Semeraro

    Agosto 26th, 2021

    Sono anni che sussiste tale “parcheggio” !!! Ora si sono accorti ????!!!!!!

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)