La pioggia non blocca l’Atleta di Taranto

 

Portata a termine la premiazione degli sportivi dell'anno
pubblicato il 26 Agosto 2021, 09:31
2 mins

Mesi e mesi di preparazione stavano per essere vanificati dal temporale, il primo di questa estate, che ieri sera ha costretto ad un cambio di location non poco difficoltoso (dal suggestivo piazzale all’aperto ad una delle belle, ma purtroppo non sufficiente a contenere i numerosi ospiti, sale interne del Castello Aragonese). Eppure la famiglia De Lorenzo, organizzatrice del Premio Atleta di Taranto – edizione XIII – ha tenuto botta ed ha portato a termine la sua “mission” ossia premiare le eccellenze pugliesi dello sport che nell’ultimo anno sono state davvero tante.

Ed ecco quindi sfilare, tra gli altri, a ritirare il riconoscimento, la prima medaglia d’oro alle Olimpiadi di Tokyo Vito Dell’Aquila, la karateka Silvia Semeraro che ha sfiorato le semifinali di karate alle Olimpiadi, il capitano del Taranto calcio Max Marsili, lo schiacciatore della Prisma Volley Alessio Fiore, il direttore sportivo del Taranto calcio Francesco Montervino, il vice-presidente del Cus Jonico Roberto Conversano ed il presidente dell’Happy Casa Brindisi (A/1 Basket), Fernando Marino. L’annunciata nuotatrice Benny Pilato, attualmente impegnata in competizioni agonistiche, ha inviato un breve video di ringraziamento assieme al suo fido allenatore Vito D’Onghia.

La serata è stata condotta brillantemente dal direttore di Antenna Sud 85, Gianni Sebastio con il supporto di Fabiola De Lorenzo, alla presenza del Questore di Taranto Giuseppe Bellassai, del vice-sindaco di Taranto Fabiano Marti e del consigliere regionale Mino Borracino.

“Mi fa piacere ricevere questo riconoscimento. Le gente mi sta riservando tante attenzioni da quando ho vinto la medaglia d’oro a Tokyo 2020 ma la mia vita non è cambiata” – ha affermato il campione di Taekwondo, Vito Dell’Aquila– “Io sono quello di sempre con gli stessi obiettivi da raggiungere e gli stessi sogni da realizzare. Ho venti anni appena e – spero – una lunga carriera davanti”.

 

 

 

*credit foto di apertura Vanni Caputo

 

 

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)