Consiglio comunale, si è dimesso Mario Cito

 

Consegnata la lettera al presidente Lonoce. Motivi lavorativi alla base della decisione. Ma anche un segnale al centrodestra in vista delle amministrative
pubblicato il 26 Agosto 2021, 20:16
34 secs

Mario Cito, figlio dello storico leader di At6 Giancarlo, si è dimesso da consigliere comunale di Taranto, dopo aver consegnato la lettera di dimissioni nelle mani del presidente Lucio Lonoce. Al suo posto subentrerà Salvatore Ranieri, mentra la famiglia Cito e il simbolo At6 resterà rappresentato dalla sorella di Mario, Antonella.

Alla base della scelta vi sono motivazioni di tipo personale, ovvero lavorative, che porteranno l’ex consigliere comunale lontano da Taranto per diversi mesi. Certamente però queste dimissioni hanno anche una valenza politica: è il segno di un centrodestra che in consiglio e in città continua a perdere pezzi e ad arrancare, restando profondamente diviso. A meno di un anno dalle elezioni amministrative, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e At6 sembrano molto lontani dall’aver iniziato un confronto sul nome del papabile candidato e sul relativo programma.

Non a caso lo stesso Mario Cito avrebbe confidato in più sedi che sarà pronto a candidarsi a sindaco di Taranto con il simbolo di At6 (candidato sindaco nel 2017 con la lista At6 aveva raggiunto il 12,46% dei voti), qualora il centrodestra non dovesse trovare una sintesi e un accordo entro l’autunno. Staremo a vedere.

Condividi:
Share
Gianmario Leone, nato a Taranto il 2/1/1981, laureato in Filosofia, docente di Storia e Filosofia, per 8 anni opinionista del quotidiano "TarantoOggi" nel settore, ambiente, politica, economia, cultura e sport, collaboratore e referente per la Puglia dal 2012 de "Il Manifesto" e del sito "Siderweb", collaboratore dal 2011 al 2015 del sito di informazione ambientale www.inchiostroverde.it. Ha collaborato nel corso degli anni anche con altre testate on line o periodici cartacei come 'Nota Bene' e 'LiberaMente' ed è un'opinionista di "Radio Onda Rossa" e "Radio Onda d'urto". Collabora con Radio Popolare Salento. Dal 2008 al 2012 ha lavorato per l'agenzia di stampa "Italiamedia". Ha contribuito alla realizzazione del lungometraggio 'Buongiorno Taranto' e al docufilm 'The italian dust'. Nel dicembre 2011 ha ottenuto il “Riconoscimento S.o.s. Taranto Chiama”, "per il suo impegno giornaliero d’indagine e approfondimento sui temi ambientali che riguardano la città". Nel febbraio del 2014 invece ha ottenuto il premio dei lettori nel "Premio Michele Frascaro, dedicato al giornalismo d’inchiesta", indetto dalle Manifatture Knos e patrocinato dall’Ordine Nazionale e Regionale dei Giornalisti , attribuito in base al voto on line, per la sua inchiesta sul progetto “Tempa Rossa” (Eni), che racchiudeva gli articoli scritti tra il 2011 e il 2012.

Un Commento a: Consiglio comunale, si è dimesso Mario Cito

  1. Rod

    Agosto 29th, 2021

    Capirai che perdita non parlava mai, il padre pensava e parlava al posto del figlio

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)