Boemondo I e le Crociate: a Taranto di scena l’anno Mille

 

Nei giorni 28 e 29 agosto “La Battaglia dell’XI secolo, I racconti” sul Mar Piccolo all'Oasi dei Battendieri
pubblicato il 26 Agosto 2021, 09:28
4 mins

Un momento di puro spettacolo dedicato a Boemondo I che fu principe di Antiochia e signore di Taranto, ma anche valoroso condottiero. Un altro a Shalha-din, difensore dell’Islam che riconquistò Gerusalemme strappandola ai Crucesignati dopo 12 giorni di duro assedio. Tutto questo e molto altro nel grande evento “La Battaglia dell’XI secolo, I Racconti” in programma nel week end del 28 e 29 agosto a Taranto, nell’Oasi dei Battendieri.

Narrazioni, gesta e luoghi si fondono in una due giorni imperdibile, in grado di regalare forti emozioni. Del resto non è un caso che la rievocazione storica degli scontri tra Normanni e Bizantini abbia superato i confini regionali e, da anni, sia nota in tutta Italia e anche all’estero complice la presenza di rievocatori di varie nazionalità.

Quest’anno, nel rispetto delle norme anti-Covid, sono previste alcune variazioni. Il 28 agosto spazio a “Boemondo I e la Crociata” a cura de I Cavalieri de li Terre Tarentine con il racconto di un uomo che, per tutta la vita, ha cercato di ritagliarsi un posto tra i potenti, lottando contro le avversità della sorte. Regia e testi: Vito Maglie. Il 29 agosto di scena “Fiumi di Sangue” a cura di Historia Bari che riporterà lo spettatore al 1187 d.C. con un gruppo di crociati in fuga dalla città santa e in cerca di un onore ormai perduto.
Oltre all’associazione organizzatrice I Cavalieri de li Terre Tarentine, gruppi partecipanti sono: Historia Bari, Milites Friderici II Oria, Impuratus di Bitonto, Musica Historica di Grottaglie ed Ensemble Teatro Instabile di Montalbano Jonico. Attori: Emanuele Asprella, Giovanni Guarino, Giuseppe Ranoia. Partecipazione del maestro polistrumentista, compositore e ricercatore Fabio Anti. «Per i visitatori – commentano i promotori – sarà possibile immergersi in un vero e proprio percorso interattivo tra le sponde del Mar Piccolo che prevede attività laboratoriali, ma anche scoperta di armi, armature e accampamenti. Da molti anni, proseguiamo la nostra attività divulgativa che coniuga storia e spettacolo nella consapevolezza che la conoscenza del nostro passato sia un tassello fondamentale per il rilancio territoriale in chiave culturale e turistica».
Scontri tra milites, rievocatori, ma anche musica medievale permetteranno di vivere l’atmosfera dell’epoca. Racconti teatralizzati in questo percorso nel tempo altamente suggestivo che, sabato e domenica, avrà inizio alle ore 17 e terminerà alle 21, mentre i
servizi di degustazione proseguiranno sino a tarda sera.
L’evento, patrocinato da Comune di Taranto e Regione Puglia, è sostenuto dall’assessorato regionale all’Industria turistica e culturale gestione e valorizzazione dei beni culturali.
Rientra nel progetto ‘Taras lives again’. Partner sono l’Università di Foggia– Dipartimento di studi Umanistici vincitore del progetto “Fish and Chips Cultural Heritage Identity and Participated Societies” e l’istituto Pitagora di Taranto. Collaborazione: associazione Oasi dei Battendieri.
Infine, anche nel mese di settembre, uno speciale doppio appuntamento con “La Battaglia dell’XI secolo, I racconti” nei giorni 11 e 12 settembre. Ingresso 9 euro, gratis per bambini sotto gli 8 anni e accompagnatori disabili. Ticket on line //www.eventbrite.it/e/biglietti-la-
battaglia-dellxi-secolo-i-racconti-166043383229 e per info 340.5556114.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)