Stadio Iacovone, mini guida per l’accesso

 

Tagliandi solo in prevendita e Green Pass obbligatorio
pubblicato il 25 Agosto 2021, 08:58
3 mins

Domenica alle 20.30, allo Iacovone, il Taranto farà il suo esordio nel campionato di Lega Pro dal quale mancava dalla stagione 2016-17. Sarà una stagione sportiva contraddistinta dai vari protocolli per l’accesso agli eventi sportivi per evitare assembramenti e possibilità di contagio da Covid. Pertanto è il caso di riepilogare tutto ciò che c’è da sapere su acquisto tagliandi e modalità di accesso allo stadio.

Prevendita e acquisto biglietto
La società ha comunicato le date per l’inizio della vendita dei biglietti. Domani si parte con gli abbonati alla stagione 2019-20, che non furono rimborsati, il quali godranno di una prelazione sull’acquisto dei tagliandi per il match con la Turris.Venerdì la pre-vendita sarà aperta a tutti i tifosi. Per acquistare il biglietto occorrerà la carta di identità. Il circuito telematico autorizzato alla pre-vendita è Vivaticket.

Informazioni utili
L’accesso è consentito solo ai possessori di GREEN PASS (+ documento d’identità in corso di validità).
Per ottenere il green pass, basta scaricarlo tramite l’app IO oppure gratuitamente presso tutte le farmacie oppure collegarsi al sito dgc.gov.it
Per chi non ha il green pass, si può ovviare attraverso il risultato negativo del tampone fatto nelle 48 ore precedenti all’incontro. Non varrà nessun tipo di autocertificazione. Per i ragazzi dai 12 anni compiuti in poi il Green Pass è obbligatorio in alternativa bisognerà effetture il tampone entro le 48 ore dall’evento.

Al prefiltraggio gli stewart controlleranno:
– il possesso del biglietto
– la validità del green pass (con documento)
– la temperatura corporea
– il possesso di idonea mascherina FPP2 da utilizzare negli spazi chiusi o in caso di assembramento.
In caso di mancato accesso allo stadio per una delle mancanze di cui sopra il biglietto non verrà rimborsato.

ALTRE INFO

Congiliabile andare allo stadio con congruo anticipo rispetto al fischio d’inizio, proprio perché le operazioni di prefiltraggio potrebbero rallentare l’ingresso allo stadio.

All’interno dello stadio, gli spettatori si disporranno a scacchiera, con un seggiolino vuoto tra un tifoso e l’altro. Gli spettatori dovranno indossare correttamente la mascherina, su bocca e naso, all’interno dell’impianto. Negli stadi, saranno indicati i percorsi da seguire.

I tifosi sono tenuti a osservare tutte le misure sanitarie e le normative in vigore, tra cui:
– mantenere una distanza di almeno 1 metro dagli altri spettatori;
– indossare sempre la mascherina (che copra naso e bocca);

rispettare il posto assegnato;

igienizzare spesso le mani e seguire le indicazioni degli steward.

 

 

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)