Città di Taranto, nuova linfa

 

Tanti volti nuovi per coach Liotino
pubblicato il 25 Agosto 2021, 18:32
4 mins

La Corim Città di Taranto parteciperà per la quinta volta consecutivamente al campionato di Serie A2 femminile. A parlare è il confermatissimo coach rossoblù Vito Liotino.

Come è stato il mercato in entrata?

La parola che potrebbe descrivere tutto è entusiasmante. Al mio fianco c’è Cosimo Lenti, un grande compagno di viaggio e collaboratore di mercato cinico e serio, cosa che non ho mai avuto in questi anni. Cosimo ha curato ogni minimo dettaglio sia in uscita che in entrata. Sono contento del suo lavoro, perché ogni trattativa è stata imbastita sulla volontà di indossare e sudare la maglietta di una città importante.

Il nuovo roster, iniziamo dalle riconferme
“La squadra è stata creata per giocare con un forte pressing ed essere veloce. In porta le conferme di Cacciapaglia e Cordaro sono un mix di esperienza e futuro per il Città di Taranto. Entrambe danno molta sicurezza tra i pali. Poi c’è stata la conferma della veterana Simona Giliberto, sulla quale non ho nulla da dire, poiché ogni aggettivo sarebbe superfluo. Rimarrà con noi anche Assunta Sommese, una ragazza strana sul campo, non è mai uguale, sempre imprevedibile in ogni momento della gara. Abbiamo deciso di confermare anche Desirèe Schiavoni, ragazza che però dovrebbe credere di più sulle sue potenzialità. Ha un mancino importante, su di lei ci lavoreremo tanto. Ci sarà Francesca Di Gioia, anche lei veterana del gruppo.

Ci saranno sei nuove calcettiste.
Le neorossoblù hanno avuto tantissime richieste durante l’estate, ma hanno sposato comunque il progetto Taranto e questo per noi è motivo di orgoglio. Il primo acquisto porta il nome di Mariana Dimaria, centrale italoargentina classe ’90, dotata di grande fisicità. Mariana ha indossato la maglia della nazionale albiceleste. Un’altra italoargentina sarà rossoblù: Andree Calderon, pivot dotato di grande dinamicità, il secondo palo sarà la sua arma migliore. C’è anche un grande ritorno, quello di Federica D’Amico, ala/pivot di grande velocità. Anche Deise Ramos sarà una calcettista ionica. Si tratta di una laterale brasiliana classe ’94, capace di sfondare un muro con il pallone ai piedi. Fa gol da ogni parte del campo, farà impazzire il PalaFiom con tutte le altre nostre ragazze. Sono molto soddisfatto anche dell’arrivo di Cristina Caciorgna: centrale/laterale classe ’89. Scherzosamente l’ho soprannominata già ‘5 polmoni’, poiché corre senza pause..L’ultima ragazza da descrivere è Alba Diaz, centrale/laterale classe ‘92 dotata di ottimi piedi. Detta beni i tempi, oltre ad essere cinica”.
Cambio girone, dal D si passa al C.
“Dopo 4 anni nel girone D, ora ci ritroviamo nel raggruppamento C. Nel D ci sono 5 squadre tra neopromosse e ripescate, in più un paio altre che fino ad oggi hanno sempre puntato alla salvezza. Probabilmente con il roster costruito quest’anno, assieme ad un paio di squadre, ci saremmo giocati la Serie A fino all’ultima giornata. Nel nostro raggruppamento ci sono 5/6 squadre pronte a darsi battaglia per la promozione diretta. Sarà affascinante trovare squadre nuove e palazzetti grandi. Porteremo il nome di Taranto in giro per l’Italia. Affronteremo un girone bello ma davvero tosto.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)