Massafra: tre giorni di ‘Vicoli Corti’

 

pubblicato il 18 Agosto 2021, 08:46
7 mins

Dopo la prima parte svoltasi on line nello scorso mese di marzo, torna a Massafra il cinema d’autore, con le proiezioni dal vivo della quindicesima edizione di Vicoli Corti. Cinema di Periferia . Accadrà da venerdì 20 a domenica 22 agosto , tre giorni in cui il Castello di Massafra diverrà la sede privilegiata di un festival – con la direzione artistica di Vincenzo Madaro e la consulenza cinematografica di Massimo Causo e Davide Di Giorgio , ideato e prodotto dall’associazione Il Serraglio – che punta sui nuovi linguaggi cinematografici, per scoprire il meglio di giovani autori e autrici dietro la macchina da presa. Valorizzando in particolare quel «cinema di periferia» – spesso invisibile nei maggiori circuiti distributivi – che costituisce una fabbrica di idee inesauribile, ed offre visioni sempre più moderne e futuribili, senza mai tralasciare la  fondamentale eredità del passato.

È lo spirito con cui si ripresenta ai nastri di partenza la versione estiva di Vicoli Cort , che si
sostanzierà in 9 cortometraggi e 3 lungometraggi, di caratura nazionale e internazionale, in
una programmazione che ospiterà registi e parte del cast principale di alcune opere.

Una formula consueta all’interno del festival, realizzato con il contributo del Ministero della
Cultura (Direzione Generale Cinema e Audiovisivo), Regione Puglia e Apulia Film
Commission, il patrocinio del Comune di Massafra, Yes Massafra e Terra delle gravine, il
sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Massafra, e le partnership del Centro Studi
Cinematografici, Teatro Le Forche e il Collettivo Zeugma, oltre a quelle con i festival
Monsters Taranto Horror Film Festival, Laceno d’Oro, MArte Live, Alice nella città.

Si parte con le proiezioni cinematografiche venerdì 20 agosto, dalle 21 in poi , con i corti
pluripremiati “Perla” di Alessandro Porzio, “Dorothy non deve morire” di Andrea Simonetti
(21,30) e “Le petit fleur” (23,30), un poetico omaggio alla regista pugliese Martina Di
Tommaso (scomparsa nello scorso mese di maggio), da un’idea di Erika Grillo, che condurrà
tutte le serate del festival. Alle 22.15 toccherà al documentario “Due scatole dimenticate –
Un viaggio in Vietnam” (2020) di Cecilia Mangini e Paolo Pisanelli : il racconto
dell’esperienza vietnamita della celebre regista (scomparsa nel gennaio 2021), attraverso le
immagini e la sua voce narrante; realizzato grazie a due scatole di scarpe ritrovate, piene di
negativi fotografici 6×6, lasciate in un vecchio armadio in soffitta per più di cinquant’anni.
Durante la serata interverranno Porzio, Simonetti (con gli attori Gaetano Colella e Serena
Tondo, oltre all’autore delle musiche Pino Forresu) , Pisanelli e il direttore della fotografia
Christian Mantuano.

Alle 22 sarà presentato anche il progetto “Stratigrafie. Documenti/Memorie/Luoghi” :
durante tutte le sere, nella Corte Piccola del Castello, ci sarà un’installazione fotografica di
Cosimo Calabrese , e la video installazione “Landscape2021” , a cura del Collettivo Zeugma.
“Stratigrafie” è andato in scena lo scorso 22 e 23 maggio, in un evento site specific
organizzato dal festival, ponendo in dialogo le immagini di Calabrese e la performing art
del Teatro delle Forche. Il progetto caratterizza questa edizione di Vicoli Corti con un forte
accento pasoliniano (presente nell’ispirazione dell’illustratrice Annalisa Manfredi per la
creatività grafica della manifestazione, incentrata su “Mamma Roma” di Pier Paolo
Pasolini) : verrà illustrato anche il catalogo “Massafra, la Cafarnao pasoliniana. Foto di
scena di Angelo Novi sul set de Il Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini” , nel
quale l’indagine fotografica di Calabrese è partita da tracce fisiche e testimonianze orali,
per poi svilupparsi come riflessione su frammentarietà e parzialità dei media: indagando il
rapporto tra fotografia e cinema, e analizzando la continua intersezione semantica tra
documento, memoria e luogo. Alle 23.45 sarà proiettato anche “A Journey to Romagna” , il
video vincitore della call Landscape2021.

Sabato 21 agosto si riparte dalle 21 con i corti “ Inverno” di Giulio Mastromauro, “Exam” di
Sonia K. Hadad (alle 21.30, vincitore come miglior corto dell’edizione on line 2021 di Vicoli
Corti), “Come a Micono” di Alessandro Porzio (alle 22, Premio del pubblico Vicoli Corti). ​
Alle 22.30 sarà la volta del lungometraggio “Rosa Pietra Stella” , di Marcello Sannino
(vincitore del Matera Film Festival), film tratto da una storia vera, con un ritratto
drammatico della condizione di donna e di madre in una Napoli caotica e multietnica.
Interverranno Mastromauro, Porzio e Sannino (quest’ultimo insieme a Nelson, compositore
della canzone originale del film, e allo sceneggiatore Guido Lombardi).

Domenica 22 agosto si conclude il festival con la proiezione dei corti “Insieme” di Lorenzo
Sepalone (alle 21), “Bataclan” di Emanuele Aldrovandi (21.15), “Klod” di Giuseppe Marco
Albano (21.30). Alle 21.45 sarà illustrata “Animatà Academy” , la prima accademia sul
mondo dell’entertainment in Puglia, con la presenza dello story artist Nicola Sammarco .

Alle 22 toccherà al lungometraggio “The New Gospel” di Milo Rau (anteprima pugliese), un
film ibrido, tra fiction e documentario, girato a Matera, con la presenza di Enrique Irazoqui,
Marcello Fonte e l’attivista Yvan Sagnet nel ruolo di Gesù. Un’opera politica che si domanda
cosa predicherebbe Gesù nel secolo attuale. Interverranno Sepalone (con l’attrice Nadia
Kibut), Albano e parte del cast, con il regista in diretta streaming.

Informazioni e accesso al festival
Si accede al Castello di Massafra da Piazza Garibaldi (si consiglia di parcheggiare in zona
Piazza Vittorio Emanuele e Corso Italia). L’ingresso del pubblico, gratuito per tutte le
serate , inizia alle 20. Info e prenotazioni (anche su WhatsApp): 347.579.85.02. Indirizzo
mail: [email protected]

Secondo le disposizioni di legge, sarà possibile accedere solamente se in possesso
di certificazioni verde Covid-19 (Green Pass), comprovanti l’inoculazione almeno
della prima dose vaccinale Sars-CoV-2 o la guarigione dall’infezione da Sars-CoV-2
(validità 6 mesi); effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con
risultato negativo al virus Sars-CoV-2 (con validità 48 ore).

Sito internet : www.vicolicorti.it
Pagina Facebook : Vicoli Corti
Profilo Instagram : vicolicorti

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)