Sospensione attività dell’UTIN, il Comune interpella la ASL

 

Melucci: «Servizio essenziale, stiamo monitorando la situazione»
pubblicato il 07 Agosto 2021, 12:22
31 secs

L’amministrazione Melucci sta seguendo con particolare attenzione la vicenda dell’Unità di Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale “SS. Annunziata”, le cui attività sono state sospese per carenza di medici intensivisti neonatologi.

Un problema che interessa l’intero territorio nazionale, ma che a Taranto deve essere risolto nel più breve tempo possibile per garantire l’offerta sanitaria di qualità che merita la città.

«Siamo naturalmente contrari alla sospensione di servizi essenziali per la cittadinanza – le parole del sindaco Rinaldo Melucci in una nota –, per questo abbiamo subito intensificato le comunicazioni con il management dell’Asl Taranto per comprendere quanto stesse accadendo. Sappiamo che l’azienda sanitaria si è attivata per la ripresa tempestiva del servizio, utilizzando risorse umane in comando provenienti da altri territori: è una soluzione temporanea che auspichiamo possa aprire alla definitiva e piena riapertura dell’UTIN».

La situazione continuerà a essere monitorata dall’amministrazione Melucci. L’assessore ai Servizi Sociali Gabriella Ficocelli ha già incontrato alcune associazioni che hanno portato all’attenzione dell’ente i problemi correlati alla sospensione delle attività, ma ha anche avuto un confronto con il personale sanitario.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)