Mottola da ieri è una piccola Olimpia

 

L'oro della Palmisano si aggiunge all'argento ed ai due bronzi di Mastrangelo
pubblicato il 07 Agosto 2021, 08:35
3 mins

Una piccola Olimpia in provincia di Taranto. Mottola con i suoi appena quindicimila abitanti è riuscita negli ultimi venti anni a sfornare campioni in discipline differenti tra loro. A cominciare dall’ultima e più giovane Antonella Palmisano, marciatrice classe 1991, che proprio nel giorno del suo compleanno, il 6 agosto, si è regalata un meritato e fantastico oro alle Olimpiadi di Tokyo per continuare con Gigi Mastrangelo, classe 1975, che con la nazionale italiana di volley di medaglie alle Olimpiadi ne ha conquistate ben tre, una d’argento (Atene 2004) e due di bronzo (Sidney 2000 e Londra 2012) ed in azzurro, inoltre, è stato tre volte campione d’Europa, per terminare con Nicola Legrottaglie, classe 1976, che da calciatore vanta 16 presenze ed un gol con la nazionale italiana, 385 presenze tra i professionisti, una Supercoppa Italiana con la Juventus ed uno scudetto con il Milan.

“Sarà l’aria buona del nostro paese” – afferma scherzosamente il primo cittadino di Mottola, Giovanni Piero Barulli, “A parte la battuta, onore e merito alla voglia di emergere e di sacrificarsi dei nostri concittadini campioni “ – prosegue parlando di come ha vissuto questo risultato che rende orgogliosi la comunità mottolese:“E’ stata un’emozione unica e forse irripetibile. Ho annullato tutti gli impegni in Comune ed ho visto la gara a casa non potendo organizzare, per ovvie ragioni, maxischermi per strada. Una volta gioito per questo splendido risultato sono tornato in Municipio – dove già mi aspettavano tanti giornalisti –  ed è stato davvero bello respirare in giro uno spontaneo clima di festa”.

Mottola ovviamente si sta preparando ad accogliere Antonella Palmisano nei prossimi giorni: “Dovrebbe venire da noi per la fine della prossima settimana.  Stiamo vedendo di organizzarle qualcosa, ovviamente sempre nei limiti che il Covid ci impone. La cittadinanza desidera salutarla ed ovviamente renderle omaggio”.

Si mostra orgogliosamente mottolese al telefono, l’ex pallavolista Gigi Mastrangelo, che usa toni scherzosi: “Ormai Mottola sta diventando piena di medaglie olimpiche. Stiamo troppo stretti in questo paese (ride di cuore, ndc). Un paese che sforna campioni, non dimentichiamo anche Nicola Legrottaglie. Insomma grazie allo sport Mottola è diventata grande. Viva Mottola!”

Infine l’ex centrale della nazionale parla della sua concittadina Palmisano: “Siamo parenti alla lontana. Sua sorella ha sposato un mio cugino. Insomma siamo una famiglia allargata di campioni (ride ancora, ndc). Tornando seri, credo che Antonella si sia fatto un gran regalo per il suo compleanno. Se lo ricorderà per tutta la vita. Non è che ha vinto una roba da poco. Ha vinto una medaglia d’oro alle Olimpiadi, tra l’altro dominando la gara. Se lo è strameritato, anzitutto perché ha fatto tanti sacrifici. Era un po’ che cercava questo risultato ed ora ha realizzato il suo sogno”.

*credit foto : 1 (visitmottola) 2 (federvolley) 3 (figc) 4 (fidal)

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)