Acquedotto Pugliese investe 27 milioni su Taranto

 

Un fitto piano di interventi sulle reti idriche e fognarie delle borgate. A San Vito, completate le opere di collegamento tra il nuovo impianto di sollevamento fognario AQP e la rete fognaria comunale che consentiranno l’allaccio a oltre 500 famiglie tarantine
pubblicato il 04 Agosto 2021, 17:36
6 mins

Acquedotto Pugliese implementa il servizio idrico e fognario su Taranto. Sono in corso i lavori di potenziamento delle reti idriche e fognarie sulle borgate di San Vito, Lama e Talsano mare. Terminate le opere di collegamento tra il nuovo impianto di sollevamento fognario AQP di via Faro di San Vito e la rete fognaria comunale, che presto consentiranno a oltre 500 famiglie di San Vito, Lama e Talsano mare di allacciarsi alla rete fognaria pubblica. L’investimento complessivo dei lavori ammonta a 27 milioni di euro.

Oggi il sopralluogo all’impianto di sollevamento di San Vito dell’assessore al Patrimonio e ai Lavori pubblici del Comune di Taranto, Francesca Viggiano, del Consigliere regionale Vincenzo di Gregorio e del Coordinatore Industriale e Direttore Reti e Impianti AQP, Francesca Portincasa.

“Con la preziosa collaborazione di Acquedotto Pugliese, stiamo risarcendo tanti tarantini per un diritto negato per decenni: poter usufruire di servizi essenziali, funzionali, moderni. In questi anni non abbiamo lesinato sforzi per compiere un atto di vera e propria responsabilità civile verso i nostri concittadini di Talsano, Lama e San Vito, consegnando loro un impianto idrico integrato che uniformasse quelle aree al resto della città. La crescita urbanistica di alcune zone di Taranto, infatti, a causa di una programmazione totalmente assente, ci ha consegnato le difficoltà che oggi, con impegno, stiamo risolvendo: questi interventi, gli altri numerosi per la pubblica illuminazione, le opere per il convogliamento delle acque meteoriche e le numerose strade riasfaltate definiscono un’attenzione piena e costante alle esigenze di questi tarantini e alla qualità delle loro vite” ha dichiarato Rinaldo Melucci, Sindaco di Taranto.

“Continua l’attuazione del piano di interventi programmati per completare e avviare l’infrastrutturazione delle aree regionali che presentano carenze. Nello specifico, l’implementazione della rete fognaria nei territori di Taranto e provincia consentirà, nel breve periodo, il raggiungimento di un risultato di prioritaria importanza per un numero significativo di nuclei familiari”, ha commentato il presidente dell’Aip, Antonio Matarrelli.

“Il completamente di questa importante opera contribuirà a dare valore aggiunto a questa terra. Acquedotto Pugliese è impegnato in un organico piano di investimenti sulla città di Taranto per garantire il servizio idrico integrato alle comunità del capoluogo jonico. Siamo fortemente motivati a migliorare ulteriormente le performance aziendali, nella consapevolezza del ruolo che svolge a beneficio della collettività” ha dichiarato Simeone di Cagno Abbrescia, Presidente di Acquedotto Pugliese.

“Acquedotto Pugliese prosegue con il suo impegno sulla città di Taranto. In sinergia con la Regione, l’AIP e l’Amministrazione comunale stiamo lavorando con dedizione al potenziamento delle reti idrica e fognaria perché il servizio idrico integrato possa raggiungere le aree non ancora servite. Oggi, con il completamento di queste opere, siamo in grado di garantire l’allaccio alla fogna a oltre cinquecento famiglie tarantine. È un ulteriore passo in avanti in un percorso di crescita e di sviluppo del territorio” ha commentato Francesca Portincasa, Coordinatore Industriale e Direttore Reti e Impianti di AQP.

Con il completamento delle opere di collegamento all’impianto di sollevamento fognario di via del Faro a San Vito, le strade che saranno allacciate alla rete sono la stessa via del Faro, via Occhiate, via Saraghi, via Spigole, via Calata Cornilecchia, via Calata Chiancarizzosa, via Calata Forca, via Calata Livezza, via Rivelli, via Calata Macchie, via dei Citri, via Anello San Cataldo, via Ombrine, via Orate. Per consentire l’avvio all’esercizio della rete, su approvazione dell’AIP (Autorità Idrica Pugliese), sono stati realizzati interventi di manutenzione straordinaria su 5 chilometri di tubazioni fognarie esistenti per un importo di 800 mila euro.

Al contempo, Acquedotto Pugliese ha realizzato e messo in esercizio l’impianto di sollevamento fogna. Importo a base d’asta 525 mila euro. Il nuovo impianto è stato realizzato con accorgimenti idraulici ed elettromeccanici che garantiscono la funzionalità dell’opera alla portata massima di dimensionamento ed agevoleranno le attività di manutenzione.

Sempre nelle borgate di San Vito, Lama e Talsano mare, Acquedotto Pugliese sta eseguendo i lavori di potenziamento della rete idrica e fognaria, per complessivi 14,6 milioni. I lavori suddivisi in tre lotti, porteranno alla realizzazione di complessivi 19 chilometri di nuovi tronchi idrici, 14 chilometri di collettori fognari e due impianti di sollevamento fognario, rispettivamente in via Pesca a Strascico e in via Uovo di Mare a Talsano mare. Le opere si concluderanno tra ottobre e novembre prossimi.

Partiranno, infine, a settembre gli interventi di potenziamento della rete idrica e fognaria nella zona di Talsano paese, dove saranno realizzati circa 14 chilometri di rete idrica, 19 chilometri di rete fognaria e un impianto di sollevamento fognario in via D’Ajala. L’importo complessivo di progetto, finanziato con fondi POR 2014-2020 della Regione Puglia, è di 11 milioni. Le opere si concluderanno nell’arco di otto mesi.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)