Porto Taranto, al Polisettoriale la prima Maersk

 

Giunta oggi la prima delle due call del servizio Ecumed: i 400 container verranno successivamente caricati su un vessel
pubblicato il 03 Agosto 2021, 20:38
2 mins

E’ arrivata nel tardo pomeriggio di ieri la nave Maersk Launceston del servizio Ecumed (Northbound) che in partenza dal Sudamerica, ha toccato Algeciras, in Spagna, prima di raggiungere Taranto.

La Maersk, il più grande armatore a livello mondiale, approderà, per due call ad hoc, al San Cataldo Container Terminal di Taranto (SCCT) controllato dal gruppo Yilport dell’imprenditore turco Robert Yildirim, come da accordi annunciati lo scorso luglio.

I 400 container verranno successivamente caricati su un vessel dedicato.

“Un’operazione di trasbordo concordata in tempi brevissimi e che evidenzia la capacità di SCCT/Yilport nel rispondere velocemente alle necessità di un armatore prestigioso ed esigente quale Maersk Line ad un anno esatto dalla riattivazione del Terminal – spiegò SCCT in una nota –. Per attrarre player di tale rilievo è fondamentale la preparazione del team e della struttura che è in corso ormai da un anno: la messa in operatività di 4 gru di banchina e 7 di piazzale, il ripristino di 540 prese per container frigo in risposta anche alle sollecitazioni delle aziende del territorio, la formazione continua del personale, i lavori per il ripristino del servizio ferroviario, la collaborazione con Autorità locali e il dialogo fattivo con i sindacati per offrire alle Linee un servizio di qualità a 360 gradi”.

L’annuncio del nuovo accordo, lo scorso 15 luglio, arrivò in concomitanza con un nuovo incontro tra il management SCCT ed i sindacati di categoria FiltCgil, FitCisl e Uiltrasporti Taranto, che accolsero “con grande soddisfazione queste toccate di prova utili all’armatore tra i più performanti al mondo per testare la capacità e produttività del terminal”.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2021/07/15/porto-colosso-maersk-porta-il-transhipment-a-taranto/)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)