Heineken Massafra, importante accordo nell’appalto

 

Lo annunciano Filcams Cgil e Fisascat Cisl: "Dignità e stipendi più pesanti per 38 lavoratori della Clean Service Srl azienda dell'appalto"
pubblicato il 29 Luglio 2021, 16:13
2 mins

Un accordo sindacale che cambia davvero la vita di 38 lavoratori dell’appalto Heineken, lo stabilimento che produce birra alle porte di Massafra. I lavoratori in pianta stabile dal 2015 avranno finalmente contratti corrispondenti alle loro mansioni, e insieme al riconoscimento occupazionale, riceveranno buste paga più pesanti da un minimo di 150 a un massimo di 500 euro.

A darne notizia sono i segretari provinciali della FILCAMS CGIL e FISASCAT CISL, Daniele Simon e Luigi Spinzi.

L’appalto della Clean Service che da tempo si occupa di movimentazione dei fusti, imbottigliamento e attività di logistica, infatti, proprio a quest’ultimo segmento produttivo farà riferimento.

“Sei mesi di trattative – dicono Simon e Spinzi – che alla fine hanno prodotto un risultato importante, perché l’accordo avallato ieri all’unanimità da tutti i lavoratori in assemblea, certifica un cambio di passo nel riconoscimento del lavoro realmente svolto da questi operatori”.

L’Accordo consente così ai 38 lavoratori dell’appalto Heineken, di poter contare anche sui bonus e le prerogative di questo nuovo accordo: dai riconoscimenti economici in busta paga ai buoni pasto.

Gli aumenti di stipendio (dai 1200 o 1500 euro di oggi si passerà ad uno stipendio medio di 1750 euro), saranno attivi già dalla prossima busta paga.

“Sono risultati che consideriamo possibili di fronte ad aziende sensibili, all’azione costante e costruttiva degli RSA e al sentire comune dei lavoratori queste le condizioni – dicono i segretari di FILCAMS e FISASCAT – che hanno permesso di raggiungere un obiettivo così importante, con miglioramento complessivo della qualità della produzione, del lavoro e di vita di tutti”.

(leggi gli articoli sull’Heineken di Massafra https://www.corriereditaranto.it/?s=heineken&submit=Go)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)