SuperLega: tutti gli organici divisi per fasce

 

La Prisma Taranto può essere la sorpresa
pubblicato il 24 Luglio 2021, 19:19
8 mins

Nei giorni scorsi la Lega Pallavolo di Serie A ha reso note le rose delle tredici squadre che parteciperanno al 77° Campionato di SuperLega maschile – Credem Banca.  Abbiamo provato a dividerle in tre fasce in base alla qualità dell’organico.

PRIMA FASCIA

Cucine Lube Civitanova

Gabi Garcia Fernandez (O), Jiri Kovar (S), Daniele Sottile (P), Andrea Marchisio (L), Osmany Juantorena (S), Rok Jeroncic (C), Fabio Balaso (L), Ricardo Santos De Souza Lucarelli (S), Ivan Zaytsev (O), Enrico Diamantini (C), Robertlandy Simon (C), Luciano De Cecco (P), Simone Anzani (C), Marlon Yant Herrera (S). All. Gianlorenzo Blengini

La stella: il ritorno in Italia, dopo l’esperienza russa, di Zaytsev è la più grande delle suggestioni di una squadra piena di fuoriclasse

Sir Safety Conad Perugia

Matthew Anderson (S), Fabio Ricci (C), Kristers Dardzans (O), Dragan Travica (P), Thijs Ter Horst (S), Simone Giannelli (P), Kamil Rychlicki (O), Wilfredo Leon Venero (S), Alessandro Piccinelli (L), Sebastian Solè (C), Roberto Russo (C), Massimo Colaci (L), Oleh Plotnytskyi (S), Stefano Mengozzi (C). All. Nikola Grbic

La stella: altro organico pieno zeppo di fuoriclasse. Sarebbe facile parlare di Leon o del ritorno di Anderson in Italia. Però il trasferimento crack del mercato è stato quello del palleggiatore della nazionale italiana, Giannelli, da Trento agli umbri.

Modena Volley

Bruno Mossa De Rezende (P), Nicola Salsi (P), Nimir Hassan Abdel Aziz (O), Lorenzo Sala (O), Earvin Ngapeth (S), Yoandy Leal (S), Maarten Van Garderen (S), Swan Ngapeth (S), Dragan Stankovic (C), Daniele Mazzone (C), Giovanni Sanguinetti (C), Salvatore Rossini (L), Riccardo Gollini (L). All. Andrea Giani

La stella: anche qui un ritorno, anche qui dalla Russia. Il fascino di avere in squadra un martellone come il francese Ngapeth è irresistibile.

SECONDA FASCIA

Gas Sales Bluenergy Piacenza

Adis Lagumdzija (O), Aaron Russell (S), Francesco Recine (S), Damiano Catania (L), Toncek Stern (O), Antoine Brizard (P), Alessandro Tondo (C), Oleg Antonov (S), Thibault Rossard (S), Leonardo Scanferla (L), Enrico Cester (C), Pierre Pujol (P), Maxwell Holt (C), Edoardo Caneschi (C). All. Lorenzo Bernardi

La stella: seppure infortunato ed in via di recupero, resta lo schiacciatore americano Russell il giocatore più cool della squadra affidata Mister Secolo Bernardi.

Itas Trentino

Daniele Albergati (S), Oreste Cavuto (S), Carlo De Angelis (L), Matey Kaziyski (S), Daniele Lavia (S), Srecko Lisinac (C), Alessandro Michieletto (S), Giulio Pinali (O), Marko Podrascanin (C), Riccardo Sbertoli (P), Lorenzo Sperotto (P), Julian Zenger (L). All. Angelo Lorenzetti

La stella: seppure con un budget ridimensionato l’Itas dei tanti giovani interessanti, resta competitiva. Lo schiacciatore, classe 2001, Michieletto è un predestinato. Tra l’altro già decisivo in azzurro alle Olimpiadi di Tokyo.

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia

Luka Basic (S), Mauricio Borges Almeida Silva (S), Fabio Bisi (O), Davide Candellaro (C), Douglas Correia De Souza (S), Maria Giovanni Gargiulo (C), Alberto Pio Nicotra (S), Yuji Nishida (O), Pier Paolo Partenio (P), Flavio Cesar Resende Gualberto (C), Marco Rizzo (L), Davide Luigi Russo (L), Davide Saitta (P). All. Valerio Baldovin

La stella: squadra a trazione sudamericana che ha nello schiacciatore brasiliano Mauricio Borges (vincitore della Liga Brasiliana con il Taubatè Funvic) il fuoriclasse che può fare la differenza.

Vero Volley Monza

Aleks Grozdanov (C), Denis Karyagin (S), Tomasz Calligaro (P), Donovan Dzavoronok (S), Santiago Orduna (P), Francesco Comparoni (C), Filippo Federici (L), Alessandro Galliani (S), Georg Grozer (O), Gianluca Galassi (C), Thomas Beretta (C), Tomislav Mitrasinovic (O), Vlad Davyskiba (S), Marco Gaggini (L). All. Massimo Eccheli

La stella: le mani sensibili del palleggiatore argentino Orduna restano l’elemento determinante della squadra rivelazione della scorsa stagione

Allianz Milano

Matteo Staforini (L), Nicola Daldello (P), Yuri Romanò (O), Matteo Maiocchi (S), Jean Patry (O), Barthelemy Chinenyeze (C), Matteo Piano (C), Leandro Mosca (C), Yuki Ishikawa (S), Jovan Djokic (S), Paolo Porro (P), Thomas Jaeschke (S), Nicola Pesaresi (L). All. Roberto Piazza
La stella: il giapponese Ishikawa resta l’elemento di equilibrio di una squadra con tante belle scommesse.

TERZA FASCIA

Prisma Taranto

Gustavs Freimanis (C), Tommaso Stefani (O), Davide Pellegrino (P), Aimone Alletti (C), Marco Falaschi (P), Luigi Randazzo (S), Joao Rafael De Barros Ferreira (S), Peppino Carbone (S), Fabrizio Gironi (S), Giulio Sabbi (O), Luciano Palonsky (S), Laurenzano Gabriele (L), Filippo Pochini (L), Gabriele di Martino (C). All. Vincenzo Di Pinto

La stella: il brasiliano Joao Rafael, fresco vincitore dell’ultima Liga Brasiliana con il Taubatè, è l’elemento che con la sua tecnica fungerà da ago della bilancia di una squadra con diversi giocatori in cerca di riscatto candidata ad essere la sopresa del torneo.

Top Volley Cisterna

Michele Baranowicz (P), Elia Bossi (C), Domenico Cavaccini (L), Lorenzo Giani (P), Tobias Krick (C), Stephen Maar (S), Matteo Picchio (L), Giacomo Raffaelli (S), Tommaso Rinaldi (S), Arthur Szwarc (C), Aidan Zingel (C). All. Fabio Soli

La stella: dal palleggio esperto di Baranowicz passerà la strategia di una squadra che vuole dimenticare la pessima scorsa stagione.

Pallavolo Padova

Mattia Gottardo (L), Eric Linden Loeppky (S), Andrea Schiro (S), Marco Vitelli (C), Francesco Zoppellari (P), Tommaso Guzzo (O), Marco Volpato (C), Mattia Bottolo (S), Nicolò Bassanello (L), Jan Zimmermann (P), Andrea Canella (C), Linus Klaus Weber (O), Federico Crosato (C), Georgi Gerginov Petrov (S). All. Jacopo Cuttini

La stella: anche in questo caso molto dipenderà dal palleggio. Il nazionale tedesco Zimmerman vorrà dimostrare il suo valore dopo aver fatto da secondo ad un certo De Cecco.

Consar Ravenna

Alex Erati (C), Mateusz Biernat (P), Milan Peslac (P), Nicola Candeli (C), Dimitar Dimitrov (O), Luca Ulrich (S), Aleksandar Ljaftov (S), Francesco Fusaro (C), Riccardo Goi (L), Mattia Orioli (S), Matteo Pirazzoli (L), Marko Vukasinovic (S), Niels Klapwijk (O). All. Emanuele Zanini

La stella: organico assemblato low cost e last minute. L’esperto e giramondo opposto (classe ’84) olandese Klapwijk, è l’elemento più rappresentativo in mezzo a tante scommesse.

Verona Volley

Giulio Magalini (S), Jonas Bastien Baptiste Aguenir (C), Asparuh Asparuhov (S), Mads Keyed Jensen (O), Luca Spirito (P), Andrea Zanotti (C), Francesco Donati (L), Federico Bonami (L), Rok Mozic (S), Lorenzo Cortesia (C). All. Radostin Stoytchev

La stella: discorso identico a Ravenna. L’elemento più rappresentativo è il centrale francese Aguenier, alla terza stagione a Verona.

*credit foto: lega pallavolo serie A

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)