Taranto Swing Festival: ad agosto si balla!

 

pubblicato il 22 Luglio 2021, 17:51
7 mins

Il Taranto Swing Festival anche quest’estate riporterà la città di Taranto indietro nel
tempo: tra gli anni ’30, ’40 e ‘50 dello scorso secolo, in una tre giorni di festa, suoni e colori, che
appassiona ed emoziona il pubblico con concerti di musica Swing, R&B, Rock&Roll e Rockabilly
di importanti artisti italiani ed internazionali, accompagnati da ballerini provenienti dal ogni parte
d’Italia e dal mondo.

Non è solo un festival musicale e di danza di altissimo livello, ma un vero e proprio scambio di
energia, allegria e spensieratezza che si crea tra gli artisti e il pubblico, uniti insieme dalla forte
passione per la musica, per la bellezza, lo stile e l’autenticità di un’epoca trascorsa ma sempre viva
nell’immaginario collettivo.

Nella location principale della Rotonda dei Marinai d’Italia, luogo nevralgico di Taranto che ha già
visto nascere e svilupparsi le più importanti manifestazioni ed eventi culturali della città, il TSF, per
la serata conclusiva dell’edizione del 2021, ha il piacere di ospitare il famoso sassofonista e cantante
inglese Ray Gelato.

Ray ha portato il suo marchio speciale di musica swing, jazz e R&B in tutto il mondo, a partire
dal 1988.
Con la sua band di prim’ordine, The Giants, presentano uno spettacolo ad alta energia che non smette
mai di trascinare la folla, farle battere i piedi e chiedere ancora di più.

Il risultato è che Ray è stato paragonato a grandi come Cab Calloway e Louis Prima, e definito “uno
degli ultimi grandi intrattenitori jazz! Il leggendario ‘Padrino dello Swing’ e la sua band hanno alle
spalle una carriera illustre e di successo, che include una presenza di lungo termine al famoso Ronnie
Scott di Soho, dove la band si esibisce ogni Natale, registrando sempre il tutto esaurito.
Ray ha anche suonato per Sua Maestà la Regina Elisabetta d’Inghilterra, ha aperto il concerto di
Robbie Williams alla Albert Hall, ed è stato scelto per suonare al matrimonio di Sir Paul McCartney. È stato più volte ospite di Umbria Jazz.

Faranno anche parte del cast 2021 Big Daddy and The Billy Bros Swing Orchestra da Pescara: tra
le prime importanti formazioni swing italiane; i Bop Meters da Roma; Francesca Faro Swing
Quintet da Roma, ed altre band, jazz/swing e Rock&roll del panorama musicale nazionale, pugliese
e tarantino; vintage Dj ed altri artisti, come Misspia da Bari, Crazyfinger Dj da Bologna,
Ale G da Roma, Swingphony Dj da Vicenza, Lady Swing da Pescara, ed altri ancora.

Di alto livello anche i workshop di danza con alcuni dei migliori insegnanti di danze swing
internazionali: William Pisani e Alice Faraone, Dimitri Masotti e Alexsia Ghezzo, Enrico Conti
e Chiara Lijoi, Gosia Aniolkowska e Monika Graboska.

Tra le discipline di ballo presenti nel Festival troviamo il Lindy hop, il Boogie Woogie, il Balboa,
lo Shag e Solo Jazz, e le lezioni tematiche storico-culturali di musica e danza swing, a cura di
Maurizio Meterangelo e Roberta Bevilacqua dell’Italian Swing dance Society.

Faranno inoltre da cornice al Festival le esibizioni dei maestri, le coreografie degli allievi, gli show
di Burlesque, i mercatini vintage, l’angolo trucco e parrucco, per avere un assaggio personale
dello stile dell’epoca, gli stand enogastronomici, le mostre statiche di auto anni ’40 e ’50, le visite
guidate per mare e per terra della città, gli spettacoli e le social dance gratuite, ogni sera in diverse
location della città, nonché gli esclusivi after party a tema, per tutta la notte.

Per chi invece non ha mai ballato ma volesse cominciare, ci saranno anche lezioni aperte
completamente gratuite con gli insegnanti di Be Swing in tutta la settimana del festival.
L’evento fa parte di un più ampio progetto culturale finalizzato alla diffusione della cultura, della
musica, della danza e della moda swing della prima metà del ‘900 nella città di Taranto, e in tutto il
territorio regionale, progetto che l’associazione Be Swing svolge da ormai tre anni portando sin da
subito il nome del capoluogo jonico nei livelli più alti del panorama swing nazionale.

Nel 2018 infatti nella città di Taranto sono stati avviati i primi corsi di Lindy Hop, il ballo swing più
popolare: un vero e proprio fenomeno culturale nato ad Harlem negli anni ’30 e arrivato in Europa e
in Italia nel 1945 dopo la liberazione, è anche conosciuto come ballo del sorriso per la gioia che ne
scaturisce ballandolo, data dai ritmi sincopati e allegri propri della musica popolare americana di
quegli anni.

“È difficile incontrare un ballerino che non sorrida durante le social dance, ed è questa gioia di
vita e di rinascita che vogliamo trasmettere al pubblico con questo festival, specialmente in questo
particolare periodo storico”.

Questo è l’intento del direttore artistico Nicky Pezzolla, musicista, attore e ballerino
dell’associazione Be Swing di Taranto, poliedrico artista reduce di importanti collaborazioni culturali
e partnership istituzionali in Italia e all’estero (Taiwan, Russia, Grecia, Cuba, Kazakistan,
Kirghikistan, Turchia, Uk, etc.), organizzatore sin dal 1997 di numerosi eventi musicali ed artistici e
tra i primi ad accompagnare lo sviluppo delle danze swing in Puglia.

Gli spettacoli e le lezioni saranno in parte gratuiti e in parte a pagamento con pubblico limitato
e distanziato in rispetto delle normative Anti Covid-19 nazionali e regionali attualmente vigenti.
Il programma generale sarà condiviso sulle pagine social dell’associazione BE SWING e TARANTO
SWING FESTIVAL, le prenotazioni per gli eventi gratuiti ed i biglietti per il concerto di Ray Gelato
sulla Rotonda Marinai d’Italia del 21 agosto potranno essere effettuati online tramite la piattaforma
Eventbrite oppure presso alcuni centri di rivendita autorizzati in centro città.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)