Olimpiadi: cinque tarantini tra i protagonisti

 

Quattro atleti ed un arbitro a Tokyo
pubblicato il 22 Luglio 2021, 10:32
3 mins

Partono ufficialmentte domani le Olimpiadi di Tokyo. Un evento che sarà caratterizzato dalle misure restrittive (gli atleti vivranno in una gigantesca bolla quello che è l’appuntamento più ambito della carriera)  legate al contagio da Covid e che i giapponesi probabilmente avrebbero fatto volentieri a meno ad ospitare in questo momento, tant’è che qualche giorno fa sono scesi in strada per protestare, urlando: “Cancellatele! Proteggiamo le nostre vite”.

Nella terra del Sol Levante, Taranto e la sua provincia saranno rappresentate da quattro atleti ed una giudice di gara.

La sportiva più attesa è anche la più giovane. La stella della nuotatrice tarantina Benedetta Pilato – 16 anni ha cominciato a brillare molto presto ed è per questo che anche e soprattutto a livello nazionale le sue performance saranno quelle più seguite. La sua specialità è la rana. Campionessa europea in carica e primatista mondiale sui 50 metri (29″30), a quattordici anni e sei mesi è stata l’atleta azzurra più giovane a debuttare in un campionato mondiale, battendo il record di Federica Pellegrini.  Esordio in vasca il 25 luglio.

credit foto: www.federnuoto.it

A seguire ecco le schede degli altri tarantini partecipanti alle Olimpiadi:

Mauro De Filippis, classe 1980, nato a Taranto agente del G.S. Fiamme Oro della Polizia di Stato. E’ un trappista (specialista di tiro a volo ). Dal 1997 ad oggi ha sempre fatto parte della Nazionale Italiana, con la quale ha conquistato nel 2010 una prova di Coppa del Mondo e nel 2014 il titolo Europeo a squadre. Primo nel ranking internazionale Issf, argento ai Mondiali 2019 di Lonato e terzo ai recenti Europei di Osijek. In pedana esordirà il 28 luglio.

credito foto: alessia tonizzo -www.coni.it

 

 

Antonella Palmisano, classe 1991, nata a Mottola, marciatrice, ha vinto 19 titoli italiani di cui 6 assoluti e 13 giovanili (titolata in tutte le categorie); detiene 3 record italiani giovanili (2 juniores ed 1 allieve). Due le medaglie vinte agli Europei under 23, con l’argento nel 2011 a Ostrava (Repubblica Ceca) e il bronzo a Tampere (Finlandia) nel 2013. Vanta anche un quarto posto nella 20 km alle Olimpiadi di Rio il del 2016  e il bronzo nella 20 km di marcia ai mondiali di Londra 2017. Gareggerà il 6 agosto.

credit foto: www.fidal.it

 

Silvia Semeraro classe 1996 di Faggiano. Karateka, è stata campionessa continentale a Minsk 2019 e vincitrice della medaglia oro ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona 2018, nel kumite -68 chilogrammi. Grazie al secondo posto ottenuto nel torneo pre olimpico di Parigi del 2021 ha guadagnato la qualificazione per Tokyo. Unica donna azzurra in gara ( esordirà il 7 agosto).

credit foto: www.coni.it

 

 

 

Roberta Chyurlia: classe 1980, tarantina, avvocato penalista, prima donna arbitro di Judo ad essere convocata per le Olimpiadi. Ha conquistato per ben tre edizioni (2017 -2018-2020) il premio dell’European Judo Federation come migliore arbitro donna d’Europa.

credit foto www.puglia.coni.it

 

 

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)