Suggestioni musicali negli antichi chiostri della Città vecchia

 

pubblicato il 21 Luglio 2021, 18:40
5 mins

Ottima musica dei più diversi generi (da quella cameristica al jazz, dall’operetta alle colonne sonore) coniugata alle più rappresentative bellezze architettoniche della Città vecchia. E’ quanto propone la seconda edizione della rassegna “ArmoniE nei Chiostri”, patrocinata da Provincia, Assessorato regionale alla Cultura, Ministero della cultura e Centro servizi volontariato in collaborazione con Associazione Marco Motolese, Club per l’Unesco di Taranto; media partner, oraquadra.com. Si tratta di cinque concerti che avranno luogo da domani, 23 luglio, al 30 agosto nei chiostri del convento Santa Chiara (ora sede del Tribunale dei Minori, in piazza Duomo) e del Museo diocesano (ex seminario arcivescovile, in vico Carducci) nonché nel suggestivo atrio dell’arcivescovado.

Il programma è stato presentato questa mattina a Palazzo di Città.

Responsabile della iniziativa è la consigliera comunale Carmen Galluzzo Motolese, delegata ai rapporti con le confessioni religiose ed istituzioni culturali terze. “E’ dal 2018 – ha riferito – che organizziamo concerti nei luoghi sacri cittadini, valorizzando quelli delle periferie in occasione della Quaresima e del periodo natalizio. Nel periodo estivo abbiamo voluto privilegiare, come l’anno scorso, la Città vecchia, scegliendo per gli appuntamenti musicali i nostri meravigliosi chiostri e l’atrio dell’episcopio. Invitiamo tutti ad ascoltare e applaudire gli artisti di chiara fama che abbiamo invitato”.

“Ritorna l’atteso appuntamento estivo dei concerti nei chiostri per gli appassionati della musica di ogni tipo– ha detto Fabiano Marti, vice sindaco e assessore alla cultura – Si tratta di una rassegna che grazie all’impegno della consigliera Carmen Galluzzo Motolese, cresce e si consolida nel tempo, incastonandosi più che degnamente fra gli eventi di ‘Taranto Capitale dei Festival’”

“Gli appuntamenti musicali in programma sono tutti di spicco – ha riferito infine Palma di Gaetano, direttore artistico della manifestazione e presidente dell’associazione ‘ArmoniE’ – Cominciamo dalla musica classica con alcune eccellenze del panorama nazionale e internazionale e arriviamo alla musica jazz con il Soundtrack Trio che proporrà un programma con una rivisitazione moderna delle più importanti le colonne sonore italiane ed estere. Uno degli appuntamenti che voglio segnalare è quello di Fabio Furia e Alessandro Deiana (bandoneon e chitarra) che proporranno pezzi musicali nello stile del tango con un chiaro omaggio ad Astor Piazzolla”.

Tutti i concerti (inizio alle ore 20) sono con ingresso gratuito ma con prenotazione obbligatoria al 328.8365625; info www.associazionearmonie.org o Facebook Associazione OdV ArmoniE, Associazione Marco Motolese e Social Media APS.

Il programma dettagliato della rassegna

Venerdì 23 luglio, Chiostro Santa Chiara. Con il programma “Melodie celebri per flauto e chitarra” il Duo Musicamica (composto da Marcello Crocco, flauto, e da Angelo Olivieri, chitarra) percorrerà le pagine musicali classiche di Ibert, Bellini, Chopin, Debussy per arrivare ai Beatles, Bob Dylan e Lucio Dalla.

Mercoledì 4 agosto, Chiostro Museo diocesano: il duo Alessandro Mauriello, violoncello – Angela Ignacchiti, pianoforte proporrà le più belle pagine di musica cameristica. Al giovane musicista Alessandro Mauriello il Club per l’Unesco di Taranto e l’associazione Marco Motolese, vicini ai giovani e alla loro formazione culturale, consegneranno un premio per sottolinearne l’amore e la dedizione per la musica.

Giovedì 5 agosto, Chiostro Museo diocesano, il Soundtrack Trio (Walter Gaeta – pianoforte, Nunzio Laviero – contrabbasso, Francesco Rondinone – batteria e percussioni) proporrà musiche da film rivisitate in chiave jazzistica; oltre ai grandi compositori americani non mancheranno brani di Morricone, Rota e Piovani.

Venerdì 20 agosto, Chiostro Santa Chiara, il Duo Fabio Furia, bandoneon – Alessandro Deiana, chitarra, proporrà musiche che, partendo da una forte connotazione popolare, hanno varcato i confini del tango, approdando nelle più prestigiose sale da concerto nell’esecuzione dei più importanti interpreti di classica, lirica e jazz.

Lunedì 30 agosto, Atrio Palazzo Arcivescovile, il Quartetto di clarinetti Chalomeau (Nicola Bertolini, Valerio Benedetto, Francesco Garzione, clarinetti – Raffaele Bertolini, clarinetto basso) proporrà i temi delle più famose operette (Al Cavallino Bianco, La Vedova allegra, La principessa della Czarda) ai quali si affiancheranno le celebri melodie dei musical di Gershwin per giungere alle composizioni di Michele Mangani.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)