Taranto (quasi) pronto per il ritiro

 

Diverse trattative di mercato concluse ma non ufficializzate
pubblicato il 20 Luglio 2021, 09:22
2 mins

Il Taranto che verrà è in fase di assemblaggio. Diverse operazioni di mercato sono già state ratificate ma non ancora ufficializzate come ha confermato il diesse Montervino nel corso della trasmissione “Dentro la Rete” di Cosmopolismedia.

Mancano una manciata di giorni al raduno ed alla partenza del ritiro (25 luglio prossimo, destinazione San Giovanni Rotondo) e la strategia del club rossoblù è chiara: profilo basso, budget controllato e ricerca di profili giovani in grado di fare minutaggio (sorta di premio valorizzazione per l’utilizzo in campionato) ossia di garantire a fine stagione un tesoretto da utilizzare per la successiva stagione sportiva.

CONFERMATI

Tra gli over confermati risultato gli infortunati Falcone (centrocampista offensivo) e Guastamacchia (difensore). I due si sarebbero ridotti l’ingaggio per restare in rossoblù. Il difensore Gianmarco Rizzo, uomo spogliatoio importantissimo la scorsa stagione, ha buone possibilità di restare. Idem il laterale Versienti.

Nel reparto di centrocampo, uno tra Marsili (che ha diverse richieste dalla serie D) e Tissone potrebbe restare sebbene trattasi di giocatori over 30.

Tra gli under con contratti che variano dal biennale al triennale ci sarebbero Diaby (centrocampista), Ferrara (difensore) e Santarpia (attaccante) anche se quest’ultimo starebbe discutendo un ingaggio al rialzo con il club.

NUOVI ARRIVI

Praticamente fatti, manca solo l’ufficialità, gli ingaggi dei centrocampisti Longo (classe 1994, dal Lavello) e Labriola (2001,primavera del Napoli), del terzino Tomassini (2002,  x primavera della Roma), il trequartista Ghisleni (2001) e l’attaccante Italeng  (2001), entrambi provenienti dalla primavera dell’Atalanta.

GIOCATORI RILASCIATI

Il promettente difensore under Boccia è tornato alla Juve Stabia, il portiere under Sposito si è accasato al Pontedera. Non sono stati riconfermati gli argentini Alfageme, Diaz e Guaita ed il camerunense Matute. Il portiere under Cziekovski per via del suo status di straniero (non utile al minutaggio) non ha grosse possibilità di restare.

IN BILICO

Ancora in ballo la situazione relativa all’attaccante argentino Corado ed al suo connazionale trequartista Nicolas Rizzo.

 

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)