Taranto, non ce la fa l’operaio rimasto folgorato

 

Il 31 enne era rimasto folgorato da una scarica di 20 mila volt mentre eseguiva lavori di manutenzione in Città vecchia
pubblicato il 19 Luglio 2021, 20:42
36 secs

Matteo Candidi, l’elettricista di Velletri rimasto folgorato lo scorso 26 di giugno in un incidente sul lavoro a Taranto è morto. Rimasto gravemente l’operaio 31enne è deceduto nel reparto di rianimazione dell’ospedale Santissima Annunziata.

Candidi era rimasto folgorato da una scarica elettrica, riportando delle gravi ustioni mentre era impegnato nel ripristino di alcuni cavi di alta tensione nel Borgo Antico di Taranto. Trasportato d’urgenza in condizioni gravissime, le ustioni avevano interessato gran parte del corpo.

Condividi:
Share
Nato il 10 Agosto 1976. Laureato in Sociologia nel 2003 anno in cui comincia a collaborare con la casa editrice Ink Line. Dal 2008 iscritto all’Ordine dei Giornalisti. Ha collaborato con il mensile Ribalta di Puglia, il quotidiano Taranto Oggi, il periodico N.B. Nota Bene e l’agenzia stampa Italia Media per i siti web Sportevai e Basilic. Nel 2009 ha diretto il mensile Pugliamag e dal 2015 il sito web Place2beMag. Nel 2014 ha scritto (Con)testi da incubo, tre monologhi sul tema della violenza di genere e andato in scena anche nel Novembre 2015 in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)