Due tarantini sulla vetta del mondo

 

Guarnieri e Quaranta vittoriosi ai mondiali di vela O’Open Skiff
pubblicato il 19 Luglio 2021, 14:23
3 mins

Un vento di maestrale ha salutato, sabato scorso, l’ultima giornata del Campionato Mondiale di vela classe O’Pen Skiff, che ha consegnato il titolo iridato per la categoria under 17 e under 13, a un italiano e a un polacco: Manuel De Felice (Circolo Velico Monte di Procida) e Jozef Krasowski (SSKW).

Ma il mondiale di Calasetta in Sardegna, è stato la consacrazione in campi di regata internazionali anche per la squadra agonistica under 17 del team Ondabuena Teleperformance di Taranto. Nel podio a cinque per la categoria “gold fleet” infatti conquistano il terzo e il quinto posto proprio due atleti tarantini: Alessandro Guernieri, vincitore dell’oro nella Sail Week pre-mondiale e protagonista di prove mondiali con piazzamenti costanti al secondo e terzo posto, e Federico Quaranta, protagonista di una grande rimonta.

203 timonieri giunti in Sardegna da sei nazioni differenti si sono sfidati nelle acque antistanti la spiaggia di Sottotorre o quelle di fronte alla spiaggia di Cussorgia.

C’è stata la squadra – conferma coach Gianfranco Muolo che insieme a coach Giacomo Muolo, ha seguito da vicino sia la fase di qualificazione che tutte le tappe dei Mondiali in Sardegna – e questi buoni piazzamenti, insieme agli importanti risultati di tutti gli altri nostri atleti confermano lo stato di grazia di OndaBuena, che sul podio è rappresentato per ben due volte, e le ambizioni di crescita di un team che oltre alle gare di categoria pensa intensamente ai Giochi del Mediterraneo che si disputeranno in casa nel 2026.

La squadra Under 17 di Ondabuena Teleperformance infatti ha raggiunto posizioni di rilievo anche con i piazzamenti in Gold Fleet di Ernesto Lupo (14°), Giorgio Salvemini (19°), Anita Magurano (43^), Martina Pulito (56^) e Carlo Cefarelli (65°) e di Nicolò Vernia (93°) per la Silver Fleet.

Questa edizione del campionato si chiude con l’intera serie completata da parte di tutte e tre le flotte,–  ha sottolineato Guido Sirolli, presidente della classe internazionale O’pen Skiff  – merito del comitato di regata e di tutti i partecipanti, protagonisti di un’edizione che ritengo la migliore, nella storia della classe. Tra i risultati, è sicuramente di grande rilievo il podio interamente italiano nell’Under 17.

Dalle pagine social di Ondabuena leggiamo: “Non siamo stati i primi, ma quella medaglia dal collo noi non la sfileremo perché racconta di noi, della nostra passione, del sacrificio di giorni in mare anche quando fa freddo e non splende il sole. Le bandiere di #Taranto e dell’#Italia le abbiamo issate sul pennone più alto e soprattutto ci siamo divertiti ed emozionati tanto”.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)