Acciaierie d’Italia, approvato il bilancio 2020

 

Fissata l'assemblea per il 21 luglio in prima convocazione e il 2 agosto in seconda
pubblicato il 02 Luglio 2021, 17:05
22 secs

Il Consiglio di amministrazione di Acciaierie d’Italia, secondo quanto hanno comunicato fonti vicine al dossier, ha approvato il progetto di bilancio 2020 e ha fissato l’assemblea per il 21 luglio in prima convocazione e il 2 agosto in seconda. Nel nuovo Consiglio la parte pubblica avrà tre amministratori su sei (per parte pubblica dovrebbero essere Franco Bernabè presidente, manager di lunghissimo corso destinato alla presidenza con un passato in Eni e Telecom, Carlo Mapelli e Stefano Cao), mentre è certa del posto, per la componente privata, l’ad Lucia Morselli e forse Ondra Otradovec (responsabile m&a del gruppo).

La società è controllata da Am InvestCo Italy e Invitalia (con partecipazioni rispettivamente del 62% e 38% ma con diritti di voto 50%-50%). Per quanto riguarda bilancio 2020 che l’assemblea sara’ chiamata ad approvare ad Am InvestCo Italy spetta il 50% + 1 voto. Motivo per il quale non c’è mai stato bisogno della parte pubblica per l’ok definitivo.

(leggi gli articoli su Acciaierie d’Italia https://www.corriereditaranto.it/?s=acciaierie+italia&submit=Go)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)