“Futuro Leonardo Grottaglie incerto: servono risposte”

 

Le segreterie provinciali di Fim, Fiom e Uilm motivano lo sciopero di domani di due ore in tutti e tre i turni
pubblicato il 29 Giugno 2021, 18:51
2 mins

“L’accordo sindacale del 17 dicembre 2020 garantisce da un lato gli strumenti per la gestione del vuoto lavoro che interessa lo stabilimento di Grottaglie (raggiungendo soluzioni non traumatiche per tutto il 2021) e dall’altro i carichi di lavoro aggiuntivi previsti, con il fine di restituire a tutti i lavoratori la solidità di prospettive che si sono meritati negli anni e che rischiano di essere messe in discussione dalle mutate condizioni del mercato aggravate dagli effetti delle norme anti Covid-19 sul traffico aereo”. E’ quanto si legge in una nuova nota congiunta delle segreterie provinciali di Fim, Fiom e Uilm alla vigilia dello sciopero indetto per domani.

“Ad oggi, però, non si hanno novità sulle progettualità future rispetto a quanto sottoscritto, generando un clima di comprensibile preoccupazione all’interno degli stabilimenti delle Aerostrutture e in particolar modo nel sito di Grottaglie, ancora fortemente legato ai vincoli della mono commessa B787 – commentano i sindacati -. A questi problemi si aggiungono le legittime preoccupazioni dei dipendenti delle aziende dell’indotto (Hb, Technoplants, Axist, Siram Veolia, Tsm) che vivono una condizione ancor più gravosa dal punto di vista salariale e di prospettiva, legati professionalmente non solo alla ripresa del mercato aeronautico ma anche alle scelte governative in materia di politiche del lavoro”.

Per questi motivi, “per far sentire la voce di tutti i lavoratori Leonardo ed Indotto che pretendono risposte certe sul proprio futuro – le organizzazioni sindacali confermano e proclamano lo sciopero per domani, mercoledì 30 Giugno, con queste modalità: 2 ore di sciopero in uscita distribuite come segue: 1 turno dalle 12 alle 14 – Turno centrale dalle 14:15 alle 16:15 – 2 turno dalle 20 alle 22 – 3 turno dalle 04 alle 06, con conferenza stampa a partire dalle ore 12. Invitiamo tutti i Lavoratori a partecipare alla conferenza stampa” concludono le segreterie provinciali di Fim, Fiom e Uilm.

(leggi gli articoli sulla Leonardo https://www.corriereditaranto.it/?s=leonardo&submit=Go)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)