Taranto Jazz Festival: Fresu, Concato e Bollani ed altro ancora

 

Cinque serate dedicate al jazz con il Taranto Jazz Festival con Fresu, Concato, Bollani e tanti artisti locali. La manifestazione si svolgerà sulla Rotonda del Lungomare e avrà un occhio di riguardo per gli spettatori disabili.
pubblicato il 28 Giugno 2021, 19:20
3 mins

Una giovane associazione ma che fa passi da gigante per la promozione della musica di qualità e, per il secondo anno della rassegna Taranto Jazz Festival, insieme al Comune di Taranto, presenta nomi altisonanti: si inizia il 21 luglio con Paolo Fresu, con una band di tutto rispetto: Petra Magoni (voce), Gianluca Petrella (trombone), Francesco Diodati (chitarra), Francesco Ponticelli (contrabbasso) e Christian Meyer (batteria), con un concerto dedicato a David Bowie; il 22 sarà la volta di Fabio Concato e il Paolo di Sabatino Trio e l’ultimo appuntamento, il 23 luglio, spazio alla rivisitazione di Jesus Christ Superstar dalla tastiera di Stefano Bollani.

Un trittico che aveva bisogno di uno spazio come la Rotonda del Lungomare per accogliere gli appassionati del genere. In realtà il Festival avrà nei due giorni precedenti, 19 e 20 luglio, appuntamenti apripista in diversi locali tarantini ed in luoghi aperti, con band del territorio. Il direttore artistico, Antonio Oliveti, punta soprattutto a questo, a veicolare ed offrire spazi ai musicisti tarantini ed a creare alleanze, senza gelosie tra le associazioni musicali. Se quindi un nome importante fa guardare alla città con maggiore curiosità e non è stato facile organizzare un cartellone in questo periodo di incertezze, l’intento è quello anche di creare un indotto intorno agli eventi.

Il fermento culturale in atto è un dato di fatto che, inevitabilmente conferma il vice sindaco, Fabiano Marti, che definisce Taranto la città dei festival, considerati i cartelloni già presentati e quelli che sono in procinto di essere diffusi. Aggiunge che si rinnoverà il concerto all’alba che quest’anno vedrà come protagonista Joe Barbieri l’8 agosto, alla banchina Contrada Cimino-Manganecchia. Si basa molto sulla collaborazione l’attività amministrativa e con lo stesso Oliveti, nel periodo pandemico anche i concerti in streaming sono stati una boccata di ossigeno per combattere i teatri chiusi.

Inoltre dalle ore 23:30, al termine dei concerti, la musica continuerà nel live music club tarantino “Mercato Nuovo”, con jam session aperte dal resident trio composto da Francesco Lomagistro, Daniele Gorgone e Giampaolo Laurentaci.

Il Festival è anche inclusivo perché grazie a Movidabilia (associazione attiva nella progettazione di soluzioni per rendere la cultura accessibile a tutti, in particolare alle persone con disabilità) sarà realizzato un servizio di trasporto dei disabili e sarà messo a disposizione degli ipovedenti ed ipoudenti una sorta di app che permetterà di usufruire dell’audio descrizione e ascolto assistito attraverso il proprio telefono cellulare.

Anche per questa manifestazione la collaborazione degli sponsor è stata significativa, ancor più considerata la forzata serrata di alcuni imprenditori. Alcuni di loro saranno presenti alla Rotonda con stand informativi ed enogastronomici.

I biglietti acquistabili su DICE.it, si divideranno in due fasce di costi: Fresu 20/25 euro; Concato18/23 euro e Bollani 30/35 euro. Sarà anche possibile acquistare l’abbonamento per le tre serate a 75 euro.

Gli spettacoli avranno inizio alle 21.30

Tutte le informazioni sono consultabili sul sito e canali social del Taranto Jazz Festival e del Comune di Taranto.

Foto: Aurelio Castellaneta

 

Condividi:
Share
Laureata in Lettere Moderne. Giornalista. Ha partecipato al Corso di Giornalismo dell'Ordine dei Giornalisti di Puglia. 2 figli. Ha lavorato per alcune emittenti televisive locali: Videolevante, Studio 100, Telerama, Jotv, Tele.5 (in qualità di direttore). Ha collaborato con Taranto Sera, Voce del Popolo, Paese Nuovo (allegato de L'Unità), Pigreco, Tarantoggi, Primaveraradio (circuito Popolare Network), Magazine (in qualità di direttore), Edili, Radiocittadella. Ha curato numerosi uffici stampa, tra cui il Comune di Lizzano e l'Associazione Musicale della Magna Grecia, Magna Grecia... il Premio (Provincia di Taranto), Crest, VIALIBERA. Ha condotti programmi televisivi e radiofonici.

Un Commento a: Taranto Jazz Festival: Fresu, Concato e Bollani ed altro ancora

  1. Fra

    Giugno 29th, 2021

    Che ridere la città del festival ,muahhh non mi riesco a fermare ,questo farnetica .

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)