Ex Ilva, altra vittoria dell’Usb su reintegro lavoratori

 

Il giudice del Lavoro ha stabilito che ArcelorMittal deve assumere un altro lavoratore ex Ilva
pubblicato il 26 Giugno 2021, 11:24
39 secs

Una nuova vittoria legale presso il tribunale del Lavoro di Taranto da parte dell’USB Franco Rizzo, coordinatore provinciale Usb Taranto: “Solo pochi giorni fa abbiamo dato una notizia simile, e con grande entusiasmo oggi comunichiamo ancora di un altro lavoratore ex Ilva in AS che deve essere assunto da ArcelorMittal grazie alla sentenza del Giudice del Lavoro, dott. Raffaele Ciquera. Fa parte del gruppo di dipendenti estromessi dall’ormai nota graduatoria formulata dalla multinazionale e per effetto della quale è stata operata la scelta di coloro che andavano inseriti o esclusi, almeno per il momento, dallo stabilimento”.

“Questa volta si tratta di un 49enne che opera in Officina OME-MUA con mansioni di caricatore di rulli per la cco in Acciaieria. Anche in questo caso è stata accertata la presenza dei requisiti che determinano il punteggio finale, e quindi il ritorno in fabbrica del lavoratore come dipendente di Arcelor Mittal. Attendiamo l’esito di altri ricorsi presentati dal nostro legale, avvocato Mario Soggia, con la soddisfazione che deriva anche dalle attestazioni di stima dei lavoratori come quella contenuta nel messaggio che ci sentiamo di condividere. In questi casi più che mai, sappiamo di essere dalla parte giusta” concludono dall’Usb Taranto.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)