Ex Ilva, sindacati chiedono confronto al Governo

 

Le segreterie generali di Fim, Fiom e Uilm scrivono ai ministri interessati dalla vertenza ed al premier Draghi
pubblicato il 25 Giugno 2021, 13:34
2 mins

Le segreterie generali di Fim, Fiom e Uilm hanno scritto ai ministri Giorgetti (Sviluppo economico), Orlando (Lavoro), Cingolani (Transizione Energetica) e Franco (Economia e Finanze) ed al primo ministro Mario Draghi, per chiedere l’apertura di un confronto definitivo sulla vertenza ex Ilva.

“Dopo un Iungo periodo di attesa che ha deterrriinato una situazione di drammaticità all’interno degli stabilimenti deIl’ex llva, come più volte abbiamo denunciato, è arrivato il pronunciamento del Consiglio di Stato. Inoltre, in queste ore, la Direzione aziendale ha assunto la grave decisione di procedere unilateralmente, nonostante la forte ascesa del mercato dell’acciaio, alla collocazione in cassa integrazione ordinaria di oltre quattromila lavoratori dal 29 giugno per dodici settimane. Per tutte queste ragioni chiediamo la convocazione di un incontro urgente con la partecipazione di tutti i rappresentanti legali di Acciaierie d’ItaIia” si legge in una nota unitaria.

“Riteniamo infatti che occorra rapidamente individuare e mettere in campo le azioni, gli investimenti e le soluzioni che possano costituire il rilancio produttivo del gruppo siderurgico – proseguono -. Occorre a nostro avviso ridurre drasticamente, fino al totale azzeramento, il ricorso alla cassa integrazione, riprendere la discussione sul piano industriale, definendo le caratteristiche e i tempi degli investimenti finalizzati al raggiungimento della sostenibilità ambientale. La gravità della situazione in cui versano tutti i lavoratori coinvolti e gli impianti del gruppo siderurgico non permette ulteriori dilazioni e richiede l’apertura di un confronto tra tutti i soggetti interessati” concludono le segreterie generali di Fim, Fiom e Uilm.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2021/06/23/2ex-ilva-il-consiglio-stato-stop-a-sentenza-tar/)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)