Palazzo Amati, le immagini del cantiere

 

Sopralluogo dell'assessore Occhinegro che annuncia: «Per il modello di gestione coinvolgeremo “Fondazione con il Sud”»
pubblicato il 24 Giugno 2021, 12:16
24 secs

Un contenitore di laboratori culturali e sociali, al servizio dei cittadini e delle associazioni di Città Vecchia. È quel che diventerà Palazzo Amati, al termine dei lavori di riqualificazione partiti nei giorni scorsi.

L’assessore all’Urbanistica Ubaldo Occhinegro è tornato nel cantiere che, grazie ai fondi SISUS veicolati dalla Regione Puglia, restituirà alla comunità un immobile di prestigio, già sede universitaria e oggi utilizzato solo al pianterreno dalla Jonian Dolphin Conservation, che ha realizzato il centro Ketos per la divulgazione e lo studio delle scienze del mare.

«Palazzo Amati è uno dei più grandi cantieri del piano “Isola Madre” – le parole di Occhinegro –, i lavori sono in corso e nel frattempo ci occuperemo già del modello di gestione attraverso un percorso di progettazione partecipata, grazie al supporto di “Fondazione con il Sud”, già pronta a investire attraverso un bando pubblico più di un milione di euro per supportare le associazioni che vorranno impegnarsi in questo progetto».

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)