Cinema: la fabbrica dei sogni all’insegna della sostenibilità

 

La BCC di San Marzano raccoglie voci autorevoli per continuare il percorso di sostegno al cinema come svolta culturale, economica e green per il riscatto della città. Presenta così un bilancio che va oltre i numeri.
pubblicato il 23 Giugno 2021, 16:53
5 mins

Sono elencati in un libro corposo i numeri del bilancio sociale 2020 della BCC di San Marzano di San Giuseppe, ma non si volevano snocciolare dati questa mattina, bensì sottolineare un tema piuttosto caldo, ormai, negli ultimi anni, sia a Taranto che in Puglia: ‘Cinema e Sostenibilità, un nuovo modello di sviluppo’. 

Tutti concordi gli ospiti della conferenza stampa nel ritenere la città di una bellezza disarmante e che, per troppi decenni, sia stata ferita dalla presenza del siderurgico, ma anche le istituzioni stanno cambiando ottica e quindi la prospettiva di sviluppo. Sta funzionando sempre più la rete che vede lavorare insieme gli enti pubblici, imprese e banche per investire nella cultura che, a detta di tutti, è il futuro ed anche un po’ il presente.

La BBC di San Marzano è stata tra le prime a crederci in Italia, dieci anni fa, allorquando ha usato la tax credit per investire nella cinematografia e da un bando per sceneggiature è scaturito un film di neofiti con la partecipazione professionale di Alessandro Haber. Stesso dicasi per la proposta, nel 2018, di Paolo Sassanelli, attore e regista, che ha ottenuto la disponibilità prima ancora di proporre il soggetto per il film ‘Due piccoli italiani’. E per ora questo viaggio ha visto il sostegno anche il lungometraggio di Ronn Moss, ‘Viaggio a sorpresa’, che oltre a Sassanelli, ha registrato nel cast anche Lino Banfi e Mayra Pietrocola (che ha recitato nella parte della figlia dell’attore pugliese). Per inciso il film sarà presentato nella sezione ‘Terrazze’ del Festival di Venezia.

Tutto questo significa che il tacco d’Italia sta diventato l’ombelico del sistema cinema italiano e l’attenzione è internazionale. In questo momento le produzioni in atto sono 25, forse più di Cinecittà, significa che è il momento di premere l’acceleratore, di non accontentarsi solo del dono naturale di un sole che crea la luce perfetta per le riprese. L’importanza di strutture come il Cineporto favoriscono la formazione di maestranze necessarie, di figure professionali specifiche, di base d’appoggio per tutte le operazioni di accoglienza e sostegno per le produzioni, ma l’ambizione cresce.

Si mira a realizzare gli Studios, una Hollyhood, una Cinecittà a sud, la tigre va cavalcata e non deve essere un fuoco di paglia questa attenzione internazionale.

Il motto ‘cooperazione, responsabilità e sostenibilità’ ha quindi senso, specie se si valuta che per ogni euro speso c’è un ritorno di 4 euro e non si è calcolato l’indotto di riflesso.

Implementando la filiera produttiva si dà valore ad un’industria, il che significa lavoro, professionalità, cultura ed ecologia.

Potrebbe essere inutile inseguire il mito di Roma come città per le opportunità nel settore, i progetti ci sono, come quello di una grossa cooproduzione americana che, a breve, potrebbe coinvolgere anche Taranto.

La richiesta è anche quella di storie, possibilmente pugliesi e per converso anche di lettori. Perché sarà pure vero che sforniamo scrittori di valore, ma si sta perdendo il piacere di leggere e se si vuol fare promozione della cultura non si può trascurare questo aspetto.

E tornando al concetto di sostenibilità la BCC si è data una svolta green: nei prossimi due anni la banca sarà autonoma dal punto di vista della produzione per il consumo di energia, è stato già escluso il maggior numero possibile di carta dalle sedi, ma sono state anche installate centraline di ricarica elettrica nelle filiali e le auto aziendali sono tutte elettriche. “Certo non risolve i problemi di Taranto, ma vuol essere un esempio, un indirizzo.” Commenta il presidente Di Palma.

Alla conferenza stampa hanno preso parte: Emanuele Di Palma – Presidente BCC San Marzano; Simonetta Dellomonaco – Presidente Apulia Film Commission; Paolo Sassanelli – Attore e Regista; Mayra Pietrocola – Attrice; in video conferenza hanno dato il loro contributo: Alessandro Delli Noci – Assessore allo Sviluppo Economico Regione Puglia; Lorenzo Kasperkovitz – Responsabile Relazioni Esterne Gruppo Cassa Centrale; Giovanna Boggio Robutti – Direttore Generale Fondazione FEduF-ABI

La brillante conduzione è stata curata da Antonio Stornaiolo – Attore e Conduttore Televisivo.

Condividi:
Share
Laureata in Lettere Moderne. Giornalista. Ha partecipato al Corso di Giornalismo dell'Ordine dei Giornalisti di Puglia. 2 figli. Ha lavorato per alcune emittenti televisive locali: Videolevante, Studio 100, Telerama, Jotv, Tele.5 (in qualità di direttore). Ha collaborato con Taranto Sera, Voce del Popolo, Paese Nuovo (allegato de L'Unità), Pigreco, Tarantoggi, Primaveraradio (circuito Popolare Network), Magazine (in qualità di direttore), Edili, Radiocittadella. Ha curato numerosi uffici stampa, tra cui il Comune di Lizzano e l'Associazione Musicale della Magna Grecia, Magna Grecia... il Premio (Provincia di Taranto), Crest, VIALIBERA. Ha condotti programmi televisivi e radiofonici.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)