I Tritons vincono il derby con il Bari

 

Comincia dal baseball la stagione delle sfide con i baresi
pubblicato il 21 Giugno 2021, 20:15
5 mins

Al Comunale di Torricella si è giocata la quinta giornata del campionato nazionale di Serie C, girone P, a contendersi la posta in palio I Tritons ed i Warriors di Bari, arbitro capo il sig. Tommaso Ferramosca coadiuvato sulle basi dal sig. Antonio Raia.

Rafael Motolese ritrova Iemmolo, Dente e Alabrese assenti domenica scorsa a Salerno mentre resta ancora fermo ai box il capitano Marco Costante autore di due strikeout. I Tritons mettono subito gli uomini in base ma nella corsa sulle basi difettano ed il Bari, con abilità difensive riesce a portare a casa uno zero sul tabellone. Nel secondo inning i rossoblu sfoderano il primo acuto di giornata ed a suonare la carica è Yoisel Hernandez che a basi piene batte un Fuori Campo, che in gergo viene definito ” Grande Slam” , 5 – 0 per i Tritons a fine secondo inning. Ma i Warriors non ci stanno, ed al terzo inning mettono una grande pressione sulla difesa tarantina che limita i danni , alla fine del terzo inning i tarantini restano avanti nel punteggio seppur di una sola lunghezza con il parziale di 5-4. Il quarto e quinto inning scivolano via veloci sul solco dell’equilibrio, con le difese in gran spolvero a supporto dei lanciatori abili a gestire i lanci dal monte. Nella parte alta del sesto inning i baresi tornano a farsi minacciosi ma il nuovo entrato lanciatore tarantino Gabriel Mucavero, classe 2003, tiene a bada la tensione ed elimina con uno strikeout il temibilissimo battitore Luis Quero dando il via all’attacco ionico che nella parte bassa del sesto inning diventa implacabile, il prima segnare è proprio Mucavero che si destreggia bene anche in attacco dopo di lui i Tritons non si fermano più, Danyeri Ruiz batte lunghissimo a sinistra, Iemmolo trova il contatto giusto, la parte alta del lineup fa la voce grossa ed a poco serve il cambio di lanciatore per il Bari che sostituisce Laudisa con Mosè Serino, trovano il campo con regolarità anche Dente, Alabrese e Castillo alla fine saranno 13 i punti per i Tritons. Nel settimo inning per i rossoblu  sale sul monte di lancio Marco Dente, che chiude i giochi con zero punti chiudendo la partita al settimo inning per manifesta, liberando l’urlo di gioia dei rossoblu a Torricella.

Molto positivo l’attacco che ha trovato con Castillo un nuovo equilibrio ma anche la difesa ha retto bene grazie ad un Chirulli sempre più padrone del ruolo di prima base, avere Iemmolo, Dente ed Alabrese porta esperienza in campo che a questi livelli marca la differenza.

Nel big match d’alta quota tra Angels Matino e Thunders Salerno la spuntano i salentini di Gigi Carrozza mentre il Caserta batte tra le mura amiche il Napoli. In virtù di questi risultati il Matino conquista la vetta in solitaria mentre i Tritons staccano le inseguitrici e si attestano al terzo posto subito dietro il Salerno.

Le dichiarazioni del post gara

Rafael Motolese :” Sono davvero soddisfatto della prestazione dei ragazzi, hanno dovuto gestire la tensione nei momenti più difficili per poi sfoderare una bella prestazione in attacco con ben 18 punti segnati e 18 battute valide in soli sei inning. Dobbiamo tenere questa tensione anche nel girone di ritorno e vedere cosa succede”

Antonio Maggio :” E’ stata una settimana difficile dopo Salerno, ma il gruppo si è ricompattato ed ha saputo trovare una bellissima prestazione in una partita, quella con il Bari, sempre molto sentita, che nelle ultime stagioni ha regalato sempre sfide appassionate ed equilibrate. Anche questa a dispetto del risultato finale è stata per cinque inning in bilico. Ora continuiamo così senza troppe pressioni perchè abbiamo tutto il girone di ritorno da giocare, se penso che a marzo eravamo senza campo per giocare e per allenarci mi rendo conto del piccolo grande miracolo che stiamo compiendo” 

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)