“Sulle orme di Alda Merini”: Trevisani parla di poesia

 

pubblicato il 15 Giugno 2021, 23:07
5 mins

L’amministrazione Melucci organizza il progetto “Sulle orme di Alda
Merini”, un ciclo di incontri con la poesia a cura di Silvano Trevisani.
Il progetto è promosso dall’assessore alla Cultura Fabiano Marti, su
proposta della consigliera comunale Carmen Galluzzo Motolese, delegata ai
rapporti con le confessioni religiose e le istituzioni culturali terze, e
con la collaborazione dell’associazione “Marco Motolese” e del “Club
Unesco Taranto”.

Il programma prevede un ciclo di incontri sulla poesia, che prende la
denominazione e lo spunto di partenza dagli anni trascorsi a Taranto, dal
1984 al 1987, dalla più nota poetessa italiana: Alda Merini. Il
coordinamento del progetto è affidato al giornalista, scrittore e poeta
Silvano Trevisani, che ad Alda Merini, conosciuta personalmente, ha
dedicato numerosi saggi e alcune monografie (tra cui “Alda Merini
tarantina”, presentata nel Salone degli Specchi di Palazzo di Città nel
maggio 2019), che sono diventati un punto di riferimento per gli studiosi
italiani della poetessa dei Navigli.

Il progetto “Sulle orme di Alda Merini” propone l’organizzazione di
incontri con periodicità trimestrale. Il primo appuntamento sarà virtuale,
un video pubblicato sul sito internet del Comune di Taranto, domani
mercoledì 16 giugno alle 17, intitolato “Alda incontra Taranto dialogando
coi poeti pugliesi”. Relatore sarà lo stesso Silvano Trevisani, con la
lettura di brani affidata a due attrici tarantine: Giulia Gallo e Imma
Naio. Porgeranno i saluti l’assessore alla Cultura Fabiano Marti e la
consigliera comunale Carmen Galluzzo Motolese.

Il tema del secondo incontro, a settembre (giorno ancora da definire),
sarà “La poesia, il mare e il Sud” – Per un’enciclopedia dei poeti
meridionali. Sarà coordinato sempre da Trevisani, con l’editore di “SUD I
poeti” Bonifacio Vincenzi (Macabor) e alcuni poeti pugliesi tra i più noti
in Italia: Vittorino Curci (Noci), Lino Angiuli (Bari), Giuseppe Goffredo
(Alberobello).

Tra novembre e dicembre, invece, si terrà il terzo incontro intitolato “Il
ritorno di Alda Merini”, cui parteciperà Manuela Carniti, figlia
primogenita di Alda Merini e autrice del volume “Alda Merini, mia madre”
(Edizioni Manni), che dialogherà con Trevisani e il poeta Gerardo
Trisolino.

“Taranto riscopre la poesia del mare” è il titolo dell’incontro
conclusivo, a maggio del 2022, dedicato a quattro dei più grandi figli
della città, dimenticati: Giosi Lippolis, Cosimo Ortesta, Giovanna Sicari,
Pasquale Pinto, tutti poeti tarantini di grande levatura e, in qualche
caso, di successo internazionale, che si aggiungono ai nomi noti di
Carrieri, Pierri, Spagnoletti, Fornaro. L’incontro vedrà il contributo del
critico Daniele Giancane, professore ordinario dell’Università degli Studi
“Ado Moro” e il coordinamento di Trevisani.

Tranne il primo, tutti gli incontri si svolgeranno in presenza nel Salone
degli Specchi di Palazzo di città. Il progetto ha l’obiettivo di
diffondere la cultura della poesia, partendo da Alda Merini e dai poeti
del territorio regionale, per avvicinare la città al mondo della
letteratura e in particolare a quello della poesia.

Questo progetto dimostra, ancora una volta, la volontà
dell’amministrazione guidata dal sindaco Rinaldo Melucci di valorizzare il
costante rapporto che la città di Taranto ha avuto con la poesia e di
valorizzarlo tenendo viva una costante progettualità anche in futuro,
anche con iniziative di tenore nazionale.

Silvano Trevisani, per molti anni redattore capo e responsabile dei
servizi culturali del “Corriere del giorno di Puglia e Lucania”, oltre a
svolgere attività giornalistica ed editoriale, come redattore capo del
settimanale “Nuovo Dialogo”, è tra l’altro responsabile del bimestrale di
poesia “Il sarto di Ulm” e collaboratore editoriale delle Edizioni Macabor
(Cosenza), specializzate nella poesia, e di “Radici future” (Bari);
collaboratore di quotidiani (“La Repubblica” e “Taranto Buonasera”) e
riviste letterarie come “Incroci”, “Poeti e poesie”, “L’immaginazione”, è
impegnato nella redazione dell’opera in 20 volumi “SUD I poeti” per le
edizioni Macabor, oltre che autore di libri di poesia per editori
specializzati (Amadus, Nemapress, Manni) e di numerosi saggi sulla poesia.
È presente in riviste e antologie nazionali e internazionali.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Un Commento a: “Sulle orme di Alda Merini”: Trevisani parla di poesia

  1. Fra

    Giugno 16th, 2021

    C’è una frase della signora Alda che dice : le mosche non riposano mai perché la merda è tanta … sante parole …

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)