“Leonardo Grottaglie in ritardo su vaccini ai lavoratori”

 

Dura nota delle RSU/RLS Fiom Leonardo Grottaglie Divisione Aerostrutture: "L'azienda mostra disinteresse verso la salute di oltre 5000 addetti"
pubblicato il 14 Giugno 2021, 16:04
43 secs

“In Puglia sono partite le vaccinazioni nelle aziende, ma nell’azienda Leonardo Company non si hanno notizie. E’ scandaloso l’atteggiamento del più grande gruppo industriale italiano a partecipazione pubblica”. Così in una nota le RSU/RLS Fiom Leonardo Grottaglie Divisione Aerostrutture.

“Leonardo è presente con stabilimenti e presidi in Puglia nelle provincie di Foggia, Bari, Taranto, Brindisi e Lecce. Conta in Puglia circa 5000 lavoratori tra diretti ed indotto. 5000 persone, soprattutto giovani, a cui sarebbe stato più agile e rapido effettuare il vaccino nelle sedi aziendali, anziché congestionare gli hub vaccinali. Dall’inizio della pandemia ad oggi, Leonardo ha dimostrato in diverse circostanze – come ampiamente denunciato dalla scrivente – disinteresse verso la salute dei propri dipendenti e verso il territorio pugliese in cui opera” prosegue la nota.

“In piena “fase uno” ha esposto i propri lavoratori e le loro famiglia al rischio contagio, non avendo mai fermato le produzioni, neanche quelle che hanno subito drastici cali delle commesse legate all’aviazione civile. Siamo stati “strategici per il Paese” – come dichiarato dall’ad Profumo – quando dovevamo produrre, durante il lockdown; vogliamo esserlo anche quando si parla della salute dei lavoratori, nel pieno della campagna vaccinale” concludono le RSU/RLS Fiom Leonardo Grottaglie Divisione Aerostrutture..

 

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)