“Dopo tanta fatica siamo tornati in C”

 

La gioia di Maiellaro, Spagnulo e di un insospettabile Buffon
pubblicato il 14 Giugno 2021, 09:05
4 mins

Complimenti al Taranto per la vittoria del campionato di serie D sono giunti da parte di tanti ex addetti ai lavori (calciatori, allenatori, dirigenti, giornalisti) che – anche se a distanza di anni – continuano ad avere a cuore le sorti della squadra rossoblù.

Cominciamo da Gigi Panarelli, ex giocatore e recente ex allenatore del Taranto (la scorsa stagione era sulla panchina jonica): “Sono felicissimo per la Città che merita questa promozione in tutto e per tutto. Congratulazioni al Mister ed allo staff tecnico, ai calciatori, al Direttore Sportivo, al Direttore Generale e alla società tutta, in primis al presidente Giove che raggiunge quello che ha sempre desiderato”.

L’ex direttore sportivo Danilo Pagni: “Sono veramente felice per la Società, per la Città, per i tifosi, per la Provincia e per il Territorio. Bravi, bravissimi tutti, indistintamente ed un abbraccio a Vittorio Galigani”.

L’ex difensore Rosario Bennardo: “Ho seguito la partita con trepidazione assieme a mio figlio, fortunatamente verso la fine è arrivato questa rete di Santarpia che è stata una liberazione. Ho esultato come se stessi lì assieme ai tifosi. Quando il Lavello ha pareggiato ho fatto brutti pensieri, il timore era quello che non si riuscisse a segnare più. Poi quel colpo di testa che ha regalato finalmente la gioia di questa promozione in C,  riportando il Taranto dove merita”.

Il “giaguaro” Gianpaolo Spagnulo, ex portiere del Taranto: “Vincere non è mai facile. Finalmente un campionato vinto sul campo dopo tantissimi anni. E’ stato l’anno giusto questo. Complimenti a tutti i calciatori, staff tecnico e staff dirigenziale. Ora bisogna godersi questa meritata vittoria”.

Lo storico giornalista Gianni Fabrizio che in passato ha raccontato tanti momenti bellissimi del calcio a Taranto “ Mi è stato fatto un bel regalo nel giorno del mio compleanno. La vittoria di un gruppo unito che ha fatto della compattezza, della solidità e dello spirito di abnegazione di ognuna delle sue componenti la sue doti migliori. Abbiamo tutti sofferto sino alla fine, sino all’ultima partita e sino ai minuti finali. Un finale per deboli di cuore ma questa promozione è meritatissima perché giunta la termine di una stagione anomala condizionata dal Covid”.

Dulcis in fundo “il poeta”, Pietro Maiellaro, ex numero 10 del club rossoblù: “Sono felicissimo per il Taranto e per i suoi tifosi. Dopo tanta fatica siamo ritornati meritatamente in C. E’ una gioia immensa perché ho vissuto parte della mia vita calcistica in un ambiente bellissimo come Taranto. Adesso l’importante che allestiscano una buona squadra per fare questa categoria ma questo ci penseranno sicuramente i dirigenti. Voglio fare un in bocca al lupo a tutti, i complimenti ai ragazzi ed all’allenatore. Si sono comportati alla grande. Hanno vinto un campionato difficilissimo. Un saluto particolare al mio grande direttore Galigani perché so quanto ci teneva, so quanto ha sofferto, so cosa ha potuto dare per questo ambiente perché ogni suo consiglio è una perla. Un grande Forza Taranto per sempre”.

Infine ha suscitato clamore il twitt di Gianluigi Buffon, l’ormai ex portiere della Juventus,  si è complimentato con Taranto e Campobasso, club che gli ricordano i suoi albori calcistici.

 

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)