Taranto: con te la carica dei mille

 

Il ritorno dei tifosi potrebbe coincidere con una festa...
pubblicato il 05 Giugno 2021, 14:36
2 mins

La coda di una stagione sportiva difficile da portare avanti, ironia della sorte “regala”, proprio all’ultima gara casalinga, la possibilità di riassaporare il calore del proprio tifo. Il Taranto domani, ore 16.00, avrà la possibilità di contare sul sostegno materiale di 1000 fortunati tifosi che sono riusciti ad accaparrarsi il tagliando di gradinata o tribuna laterale. Un sostegno che servirà alla squadra rossoblù per battere il Cerignola e tendere lo sguardo al display di qualche cellulare presente in panchina (oramai l’orecchio incollato alla radiolina è preistoria, ma quanto era bello avvicinarlo a quello strumento –icona per gli over 40) per conoscere il risultato del Picerno a Fasano.

Con un punto di vantaggio a due match dalla fine del torneo il Taranto domani potrebbe festeggiare la promozione in Lega Pro se il Picerno, appena dietro con un punto di distacco, dovesse contemporaneamente perdere.

Parlo tutti i giorni con i miei ragazzi. Sappiamo cosa ci stiamo giocando, conosciamo il sogno dell’intera piazza. Per tutta la stagione abbiamo coltivato la speranza dei tifosi e ora vogliamo sigillare l’obiettivo. Voglio vedere gente convinta e determinata. Ho avvisato i miei giocatori, chi ha anche un minimo di paura deve rimanere a casa. In 180 minuti ci giochiamo il lavoro di una stagione“ – ha affermato in conferenza stampa l’allenatore rivelazione dell’anno, Giuseppe Laterza.

Il Taranto dovrà affrontare il Cerignola (6° in classifica con 49 punti, di cui soli 17 conquistati fuori casa, con in organico il capocannoniere del girone H, l’attaccante Malcore, autore di ben 19 reti) senza gli infortunati di lunga data Falcone e Guastamacchia, gli squalificati Ferrara e Matute , con due giocatori in precarie condizioni fisiche come Corvino e Alfageme ed altri due rientrati da problemi fisici come Versienti e Diaz.

“Affronteremo una squadra con entusiasmo, a un passo dai playoff e lotterà fino all’ultimo. E’in lotta per i play-off, ha la possibilità di accorciare ancor di più grazie alla sconfitta del Bitonto. Ha qualità, tanta esperienza nel reparto difensivo e un bravissimo allenatore. Sarà difficile, ma dovremo centrare esclusivamente la vittoria. Testa, cuore e gambe saranno determinanti, non temiamo nessuno” – ha sottolineato l’allenatore dei rossoblù.

 

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)