Ciezkowski: parata decisiva

 

Le pagelle di Francavilla-Taranto
pubblicato il 31 Maggio 2021, 10:56
3 mins

Il pareggio a reti bianche di Francavilla in Sinni non prosegue altro che il trend dell’ultimo mese di campionato. La squadra è stanca e falcidiata da infortuni e squalifiche (domenica prossima mancheranno Ferrara e Matute che erano diffidati e che hanno rimediato un altro cartellino giallo).  Il Taranto però deve serrare le fila, soffrire in silenzio e pensare solo a vincere le prossime due gare con Cerignola allo Iacovone e con il Lavello in trasferta. Il Picerno è a – 1 ma è sempre costretto ad inseguire.

Ecco le pagelle di Francavilla in Sinni-Taranto 0-0 :

CIEZKOWSKI 7: un paratone al minuto 11 su conclusione a botta sicura di Navas. Il campionato del Taranto potrebbe passare da questo intervento miracoloso.

BOCCIA 5,5: in affanno, soprattutto, nel primo tempo sulle discese del dirimpettaio Notaristefano e nella ripresa su quelle di Petruccetti.

G.RIZZO 6,5: difensore rognoso e ringhioso. Duello tutto fisico con Aleksic anche ai limiti del regolamento.

SILVESTRI 6,5: gioca bene, gioca di anticipo.

FERRARA 6: ci prova  con un diagonale al minuto 5 dopo una delle sue sortite sulla fascia sinistra. Perde un pallone che poteva essere sanguinoso sull’azione che innesca l’occasione più pericolosa del Francavilla ma è sempre uno di quelli che non tira mai indietro la gamba.

MARSILI 5,5: gioca a ritmi troppo bassi e seppur battagliero come sempre non riesce a dare logica alla squadra.

TISSONE 6: dai suoi piedi passano tanti palloni e parecchi gli smista bene però oltre la linea mediana va pochissime volte. Ci prova dalla distanza al minuto 28 ma la sua conclusione è centrale.

MATUTE 5,5: l’ammonizione rimediata quasi subito ne limita il rendimento e nel tentativo di evitare il rosso perde di aggressività in mezzo al campo (dal 54’ GUAITA 5,5: il solito giocatore visto durante tutta la stagione, sembra debba spaccare in due la partita ma poi si affloscia).

N.RIZZO 5,5: un paio di conclusioni pericolose e nulla più. Resta troppo estraneo al gioco. Come detto in altre occasioni da lui ci si attende un lampo, una giocata che possa illuminare gare bloccate come quella con il Francavilla in Sinni.

CORADO 5: fa rimpiangere Diaz perché non è in grado di svolgere lo stesso lavoro di sacrificio tattico del collega di ruolo. Mai in partita.

SANTARPIA 5: corre a vuoto, mai pericoloso (dal 79’ DIABY 6 : entra e dà sostanza, chiedergli altro in questo momento è pretenzioso).

LATERZA 6: essere nei suoi panni in queste settimane non è facile. Le sue dichiarazioni pubbliche sono tutte uguali. Non può certo dirci che sta facendo i salti mortali per schierare undici giocatori in grado di tenere il campo sino ad oltre il novantesimo. Tra infortuni e giocatori fuori condizione, le sue scelte sono obbligate. Forse questo punto conquistato a Francavilla a breve potrebbe essere rivalutato.  

 

 

 

 

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)