Consiglio Comunale, opposizioni all’attacco

 

In Question Time sono i consiglieri Battista e Vietri a catalizzare l’attenzione, con una serie di interrogazioni all’indirizzo del Sindaco e della Giunta. Vivace polemica su SailGP: perché l’accordo per ospitarla è riservato?
pubblicato il 28 Maggio 2021, 18:41
6 mins

Il Question Time è, per eccellenza, la seduta delle opposizioni. Essa è dedicata, infatti, alle interrogazioni urgenti all’indirizzo dell’amministrazione, oltre che alle mozioni. Non c’è da sorprendersi, dunque, se il tono è genericamente piuttosto polemico.

Non passano le mozioni dell’opposizione

All’ordine del giorno nuove questioni e vecchie conoscenze. Ritroviamo, infatti, ancora una volta, la mozione per istituire una speciale commissione consiliare per le problematiche relative alla pandemia, quella per porre fine all’esternalizzazione della gestione degli asili nido comunali e quella per chiedere l’annullamento delle sanzioni imposte a chi non ha disdetto la prenotazione per prestazioni sanitarie mai fruite. Tutte le mozioni (di cui avevamo già parlato in occasione del Question Time di aprile) non vengono approvate; quella sulla commissione speciale, ormai alla quarta riproposizione in aula, viene bocciata, mentre le altre due non raggiungono il quorum richiesto e saranno ripresentate alla prossima seduta. Analoga sorte tocca alla mozione, a firma Giampaolo Vietri, che vorrebbe istituire un pass che consenta a chi assiste disabili non autosufficienti di saltare la fila negli uffici pubblici.

Da chi è composto l’Urban Center?

La prima interrogazione, ancora a firma Vietri, vorrebbe notizie sugli atti amministrativi con i quali sono stati nominati i componenti dell’Urban Transition Center, i cui nomi sono elencati sul sito del Comune (ad oggi i nomi sono: Angelo Micolucci, Ylenia Gallo, Edmondo Ruggiero, Francesca Irpinia, Adriano Tribbia, Angelo Cannata, Laura Di Santo, Ludovica Coda).

Risponde in aula il vicesindaco Marti, che dà lettura dei nomi e degli estremi degli atti di nomina, precisando poi, al consigliere Vietri che si dichiara insoddisfatto, che quella letta in aula è, la composizione dell’Urban Center, come richiesto nell’interrogazione depositata, e non dell’Urban Transition Center, che è organo separato. C’è da attendersi, dunque, una seconda interrogazione al prossimo Question Time.

Muraglione e mercatino, a che punto siamo?

La successiva interrogazione, a firma degli ex-M5S di “Una città per cambiare”, Massimo Battista e Rita Corvace, chiede a che punto sia la concretizzazione di due mozioni approvate dal Consiglio Comunale, una per chiedere la riapertura del “Mercatino delle pulci e l’altra per avviare un’interlocuzione con la Marina Militare per l’apertura dei varchi del Muraglione e l’uso di alcune aree dell’Arsenale da parte della collettività. Ancora il vicesindaco Marti dà lettura delle risposte, che affermano come la Giunta sia già al lavoro su entrambi i dossier e, in particolare, che sulla definitiva collocazione del mercatino sarà interpellato a breve il Consiglio Comunale.

Via della Croce e via Orsini, AQP al lavoro per problemi di stabilità

Risposta analoga (ossia: il Comune ha già interpellato gli enti interessati per trovare una soluzione) riguarda un’altra interrogazione a firma Battista-Corvace sui problemi di staticità lamentati dai residenti in via della Croce e via Orsini, con vibrazioni degli edifici avvertite ogni qual volta un mezzo pesante passa sui tombini della rete dell’acquedotto.

Fascia tricolore, uno scontro procedurale

Ancora Battista solleva la questione circa la legittimità da parte dell’assessore Viggiano di indossare la fascia tricolore al presidio, svoltosi a Roma, contro il licenziamento di un operaio da parte di ArcelorMittal. Alle obiezioni del consigliere di minoranza ha risposto per iscritto direttamente il primo cittadino (replica poi letta in aula dal vicesindaco Marti), rivendicando la legittimità della delega all’assessore al Patrimonio in base alla normativa vigente.

Per quattro volte la Giunta non risponde

Ma il vero nocciolo della seduta sono quattro interrogazioni (esposte in aula dai soliti Vietri e Battista) a cui la Giunta non fornisce alcuna risposta, né per iscritto, né dal vivo in aula per voce del vicesindaco Marti, che pure partecipa a tutta la seduta.

  • Prima interrogazione, a firma Battista-Corvace: con quale atto è stata conferita a Mattia Giorno la carica di Capo di Gabinetto del Sindaco, cui si fa riferimento in alcune note-stampa dell’Amministrazione?
  • Seconda interrogazione, ancora a firma Battista-Corvace (già proposta nel precedente Question Time): come mai non è stata seguita la procedura indicata dai regolamenti comunali per l’intitolazione del Campo B dello stadio “Iacovone”, saltando la consultazione della commissione consiliare competente e non rispettando il minimo di dieci anni trascorsi dalla morte della persona a cui si intitola il luogo pubblico?
  • Terza interrogazione, a firma Vietri: perché non è stato reso pubblico l’accordo in base al quale la città di Taranto ospiterà la competizione velica internazionale SailGP?
  • Quarta interrogazione, ancora a firma Vietri, non esposta in aula, sulle azioni di contrasto alla diffusione della Xylella.

Le quattro mancate risposte, oltre ad un certo imbarazzo per il Presidente Lonoce nel dover gestire la particolare situazione, hanno causato l’irritazione delle opposizioni, che certamente riproporranno le interrogazioni al prossimo Question Time.

 

Qui lo streaming della seduta.

Condividi:
Share

Un Commento a: Consiglio Comunale, opposizioni all’attacco

  1. Fra

    Maggio 29th, 2021

    Interrogarono il morto non rispose

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)