Vicino alla riapertura il Castello Aragonese

 

Da lunedì 7 giugno. Contemporaneamente riapre anche la Mostra Storica dell'Arsenale
pubblicato il 24 Maggio 2021, 12:37
2 mins

Lunedì 7 giugno prossimo il Castello Aragonese di Taranto, gestito dalla Marina Militare, riaprirà nuovamente al pubblico nel pieno rispetto delle misure di contenimento di contagio da virus Covid-19.
Unica eccezione a tale momentanea indisponibilità alle visite è riconosciuta ai crocieristi che giungeranno a Taranto nelle giornate di mercoledì 26 maggio e 2 giugno, che potranno invece fruire di una breve visita guidata lungo un percorso appositamente predisposto. Tale eccezione è stata fatta in accoglimento ad una specifica richiesta del Comune di Taranto, per non vanificare gli sforzi volti allo sviluppo turistico della città ionica.
Tutte le visite guidate, allo scopo di assicurare l’idoneo distanziamento per la situazione pandemica ancora in atto, dovranno essere preventivamente prenotate al numero 099-775343.
Saranno ammessi gruppi di massimo 12 persone con turni di visita di circa 45 minuti ogni ora, a partire dalle ore 09.00 fino alle ore 22.00 (ad esclusione delle 1300). L’accesso al Castello sarà consentito solo ai visitatori provvisti di mascherina da indossare obbligatoriamente per l’intera durata della visita.
Inoltre, importanti lavori di manutenzione e restauro predisporranno l’antico ed importante maniero, monumento simbolo e identitario della città di Taranto, per ospitare alcune manifestazioni collegate all’evento velico internazionale “Sail Grand Prix” del 5 e 6 giugno patrocinato dal Comune di Taranto.
Dal 7 giugno sarà visitabile anche la Mostra Storica dell’Arsenale (MoSA), ubicata all’interno dell’Arsenale Militare Marittimo di Taranto, con accesso in piazza Ammiraglio Cattolica. Le visite guidate saranno possibili dal lunedì al venerdì, dalle 08.00 alle 12.00 sempre previa prenotazione ai numeri: 099/775.2823-7757670 o inviando una mail al seguente indirizzo mail: [email protected] Saranno ammessi gruppi di massimo 10 persone per il turno di un’ora, con obbligo dell’uso della mascherina.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)