Montervino non le manda a dire

 

Destinatario il Picerno...
pubblicato il 22 Maggio 2021, 08:51
2 mins

Come direbbero nella sua amata Napoli, della cui squadra di calcio ha portato con onore la fascia di capitano, “Chisto tene e palle!”.

Intervenuto in collegamento nel corso della trasmissione di SportItalia Mercato, il diesse del Taranto FC 1927 Francesco Montervino, sempre molto a suo agio nei salotti televisivi sportivi, non le ha mandate certo a dire al Picerno, avversario per la promozione della squadra rossoblù in Lega Pro, sicuramente pungolato da certe dichiarazioni un po’ fuori dalle righe provenienti dal palesino lucano.

Ecco la sintesi del suo intervento: La cosa strana è che sono costretto a giocarmi il campionato contro una società che è stata retrocessa per illecito senza avere punti di penalizzazione. Due anni fa a Picerno contro il Taranto è successo anche un litigio con degli steward del posto che hanno fatto uso di cazzottiere e non se ne è più parlato, ricordiamolo questo. Sono stato costretto a sentire il DS del Picerno parlare di lealtà in questo finale di campionato quando il Taranto nelle ultime 4 partite ha ottenuto 1 vittoria, 2 pareggi e 1 sconfitta, mentre loro nelle ultime 8 gare hanno ottenuto 7 vittorie e 1 pareggio. Nelle ultime 9 gare hanno avuto 7 rigori a favore 5 espulsioni contro.  Lui parla di lealtà, ma io mi auguro che alle volte possa vincere anche il bene. Credo che è arrivato il momento che questo accada. Io non so perché si vuole sempre graziare il Picerno, ma penso che questa volta il bene trionferà. Il Taranto ha rispetto di tutti, anche del Picerno, ma non abbiamo paura di nessuno”.

 

 

 

 

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)