Prisma Volley: Superlega nel nome di Taranto

 

La squadra rossoblù promossa nel massimo campionato italiano dopo aver battuto Brescia
pubblicato il 19 Maggio 2021, 21:52
3 mins

Appena un anno dopo l’acquisizione del titolo sportivo di A/2, la Prisma Taranto Volley ottiene la promozione in Superlega al termine di una fantastica cavalcata culminata con la vittoria per 3-1 in gara 3 della finale play-off contro Brescia.

Un premio alla lungimiranza della coppia Bongiovanni -Zelatore, rispettivamente presidente e vice-presidente del club rossoblù -già protagonisti di altre due promozioni in A/1 nel 2000 come soci della compagine societaria Magna Grecia Volley e nel 2006 come proprietari della Taranto Volley – che hanno voluto regalare una gioia a una città come Taranto in un momento particolare della sua storia.

Come sempre accade negli sport di squadra non è il singolo a vincere – sebbene l’opposto cubano Padura Diaz sia stato il cecchino a tratti imprendibile per gli avversari o il palleggiatore Coscione la mente sopraffina sul taraflex o ancora lo schiacciatore Parodi – ritornato per i play-off – la ciliegina su una torta già da premio Masterchef – ma è tutto il gruppo di giocatori, tutto lo staff tecnico e dirigenziale ad aver contribuito – ognuno per le sue competenze – a raggiungere un obiettivo che non era scontato.

“Dedico questa promozione alla città di Taranto. Volevamo regalarle un sorriso, volevamo regalare un sorriso ai nostri concittadini che finamente stanno vedendo la luce in fondo al tunnel di questa pandemia che ha scosso tutti” –  dichiarato un emozionato presidente Bongiovanni.

Nel vasto parterre istituzionale presente sulle tribune del Palamazzola (c’erano il Questore di Taranto , Giuseppe Bellasai, il vice- sindaco di Taranto Fabiano Marti ed il direttore generale della Lega Pallavolo Serie A, Massimo Righi) il sindaco della città bimare Rinaldo Melucci è parso il più “scatenato” nei festeggiamenti che lo hanno visto esser coinvolto dai giocatori rossoblù: “Abbiamo assistito ad una serie di finali già di un’altra categoria. Una grande emozione vissuta al Palamazzola. Siamo contentissimi di questa ciliegina sulla torta per il nostro sport. E’ iniziata nel migliore dei modi la cavalcata verso i Giochi del Mediterraneo del 2026. Taranto sta cambiando ed è davvero da serie A”.

Unico tarantino nel roster della Prisma Volley, lo schiacciatore Alessio Fiore  che a 38 anni è riuscito a togliersi una bellissima soddisfazione con i colori della sua città:”Me lo avete chiesto ripetutamente ad ogni intervista cosa si prova a vestire la maglia rossoblù. E’ un’emozione grandissima, un premio alla mia carriera, ci ho sempre creduto sin da quando quest’estate ho stretto alla  mano al presidente Bongiovanni”.

E non finisce qui. Ancora non è ufficiale ma quasi certamente domenica 30 maggio ci sarà in palio al Palamazzola di Taranto – con diretta Rai Sport – la Supercoppa Italiana di serie A/2 che vedrà di fronte la Prisma Volley- vincitrice del campionato – e Bergamo, vincitore della Coppa Italia

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)